Naspi gennaio 2021: quando arriva il pagamento Inps e a chi spetta

Si attende la prima indennità di disoccupazione del 2021, anche se non c'è una data unica per tutti: come sapere quando arriva (e quali sono i requisiti)

Il lavoratore dipendente o assimilato che perde involontariamente il proprio posto può richiedere l’indennità di disoccupazione Naspi, acronimo di Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego. È entrata in vigore attraverso uno dei decreti attuativi del Jobs Act dedicato agli ammortizzatori sociali. Quali sono i requisiti per accedervi? Ma soprattutto, viste le difficoltà di impiego legate al Covid-19, quando arriva?

Naspi gennaio 2021: i requisiti per averla

I requisiti Naspi per il 2021 sono essenzialmente quattro:

  • perdita del lavoro per cause indipendenti dalla volontà del lavoratore;
  • aver richiesto la disoccupazione;
  • aver versato almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni precedenti il licenziamento;
  • aver lavorato almeno 30 giorni nei 12 mesi precedenti l’inizio della disoccupazione.

Sono previste delle eccezioni che, comunque, permettono il riconoscimento della Naspi:

  • maternità;
  • licenziamento per giusta causa;
  • risoluzione consensuale se nell’ambito di una procedura conciliativa presso la Direzione Territoriale del Lavoro;
  • licenziamento con accettazione dell’offerta di conciliazione proposta dal datore di lavoro entro i termini di impugnazione stragiudiziale del licenziamento;
  • licenziamento dopo il rifiuto del lavoratore a trasferirsi presso un’altra sede della stessa azienda distante più di 50 km dalla residenza del lavoratore e/o raggiungibile in più di 80 minuti con mezzi di trasporto pubblici.

Quindi, la Naspi 2021 è rivolta alle seguenti categorie di lavoratori:

  • dipendenti;
  • apprendisti;
  • soci di cooperativa con un rapporto subordinato;
  • personale artistico con un rapporto subordinato;
  • dipendenti a tempo determinato della P.A.;
  • docenti precari e supplenti.

Sono esclusi i dipendenti della Pubblica Amministrazione a tempo indeterminato e gli operai agricoli.

Naspi gennaio 2021: quando arriva

La Naspi, solitamente, viene accreditata dal 10 del mese successivo. Ciò significa che il pagamento della Naspi di dicembre arriverà intorno al 10 gennaio, mentre la mensilità di gennaio arriverà a febbraio e così via.

Non c’è però una data fissa, dal momento che cambia da utente a utente, perché dipende per esempio:

  • da quando è stata presentata la domanda di disoccupazione all’Inps;
  • dal fatto di essere beneficiari che aspettano la ricezione del primo assegno della disoccupazione Naspi.

Per verificare il pagamento del mese di gennaio, ma non solo, basta controllare sul sito dell’Inps, recarsi sul proprio fascicolo previdenziale e inserire codice fiscale e pin online (o Spid).

Ci potrebbero essere dei rallentamenti, con lo slittamento di circa una settimana: la Naspi dovrebbe comunque arrivare entro il 18 gennaio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Naspi gennaio 2021: quando arriva il pagamento Inps e a chi spetta