Mutui acquisto prima casa, l’Italia ha i tassi più bassi

Un'indagine dimostra che le banche del nostro Paese offrono i tassi di interesse più convenienti in tutto il mondo

L’Italia è il Paese al mondo dove conviene di più chiedere un mutuo. Anche se a molti i costi dei prestiti per acquistare un’abitazione possono sembrare elevati, una ricerca compiuta dagli esperti di Facile.it mostra come le banche italiane offrano i migliori mutui in tutto il mondo. Un primato per alcuni versi inatteso, ma che mette in evidenza come il mercato immobiliare italiano, nonostante la crisi del Covid-19, sia tutto sommato “fluida”.

Mutuo acquisto prima casa: in Italia i migliori tassi di interesse

Per realizzare la propria ricerca, gli esperti di Facile.it hanno simulato l’acquisto di un’abitazione dal valore di 180 mila euro per la quale è stato richiesto un mutuo ventennale dal valore di 120 mila euro. L’indagine ha analizzato gli indici di 18 Paesi: un campione rappresentantivo delle maggiori nazioni di tutto il mondo.

Come detto, dall’analisi emerge che i tassi di interesse che le banche italiane possono offrire non hanno eguali in Europa e nel resto del mondo. Il TAEG (acronimo Tasso Annuo Effettivo Globale, ossia il costo reale pagato effettivamente dall’utente, incluse le spese “accessorie”) per un mutuo a tasso fisso varia tra lo 0,75% e lo 0,8%, mentre per un mutuo a tasso variabile va dallo 0,73 e lo 0,77%.

Gli esperti di Facile.it fanno inoltre notare che la differenza tra fisso e variabile è di fatto annullata e, in alcuni casi, il primo è più conveniente del secondo. Una condizione che non ha pari in nessun altro dei 18 Paesi analizzati dal report.

Mutui acquisto prima casa, la situazione in Europa e nel mondo

Il primato dell’Italia, comunque, è questione di centesimi. In Francia e Germania, infatti, la situazione non è molto differente rispetto a quella del nostro Paese: i tassi di interesse (fisso) per l’acquisto di un’abitazione sono rispettivamente dello 0,80% e dello 0,83%. In tutti gli altri mercati, il tasso è invece superiore all’1%. Restando in Europa, la “classifica” delle nazioni più convenienti è così composta: Spagna (1,20%), in Svizzera (1,26%), Danimarca (1,40%), Norvegia (2,02%), Regno Unito (3,2%) e Grecia (4,82%).

Al di fuori del Vecchio Continente, invece, acquistare una casa con mutuo è tendenzialmente più costoso. A Singapore, il mercato più “economico”, il tasso è dell’1,85%, mentre in Giappone si viaggia al ritmo del 2,60%. In Canada e Stati Uniti l’asticella sale oltre il 3%, mentre in Cina il tasso più conveniente è del 4,65%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mutui acquisto prima casa, l’Italia ha i tassi più bassi