Incidente funivia del Mottarone, una raccolta fondi per il piccolo Eitan

L'unico superstite dell'incidente sulla funivia del Mottarone, che ha causato la morte di 14 persone, è Eitan, un bimbo di 5 anni. Nella tragedia ha perso quasi tutta la sua famiglia: per questo motivo, sul web, sono partite delle raccolte fondi per aiutarlo

Il tragico incidente che ha coinvolto una cabina della funivia del Mottarone, la cui caduta ha causato la morte di 14 persone, ha un unico sopravvissuto. Si tratta di Eitan, un bambino di 5 anni, ricoverato all’ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino. È stato estubato, respira da solo ma non è ancora completamente cosciente, stando al bollettino ospedaliero di mercoledì 26 maggio.

La famiglia di Eitan è stata cancellata, visto che nell’incidente ha perso il padre, la madre, il fratellino più piccolo, il bisnonno materno e la compagna di quest’ultimo. Proprio per questo motivo, sul web sono partite due raccolte fondi per aiutare il bambino e gli altri familiari.

Incidente funivia del Mottarone, una raccolta fondi per il piccolo Eitan

La prima raccolta fondi è stata lanciata dalla Fondazione Scuola della comunità ebraica di Milano. In poche ore sono stati raccolti 82 mila euro, grazie alle donazioni di oltre 750 persone (qui il link). Un’altra raccolta fondi, a cura di Comunità ebraiche italiane, è stata lanciata anche sulla piattaforma Eppela: l’obiettivo è raccogliere 50 mila euro in poco più di un mese. A poche ore dal via sono stati raccolti circa 27 mila euro.

Attraverso le donazioni a Fondazione Scuola si sosterrà soprattutto il percorso di studi del bambino, mentre i soldi raccolti su Eppela serviranno “per sostenere tutte le spese, dalla logistica agli avvocati fino al supporto psicologico, che la famiglia avrà in questo momento drammatico”, si legge sul sito.

Incidente funivia del Mottarone, chi è il piccolo Eitan

Eitan è un bambino di 5 anni che ha perso quasi tutta la sua famiglia nel tragico incidente del Mottarone. Viveva a Pavia con i genitori e il fratellino più piccolo. “Appresa la notizia, le Comunità ebraiche italiane – si legge sulla piattaforma di crowdfunding, Eppela – si sono unite per lanciare questa raccolta fondi e garantire un futuro al piccolo rimasto solo“.

Al momento è ricoverato al Regina Margherita di Torino, le sue condizioni sono stabili: non è più intubato e respira da solo. Non è ancora completamente cosciente, si prosegue con un risveglio lento dal momento che le sue condizioni sono ancora critiche. Insieme a lui c’è la zia Aya Biran, sorella del padre di Eitan, una delle 14 vittime dell’incidente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Incidente funivia del Mottarone, una raccolta fondi per il piccolo Eit...