Manifesto per la rinascita dell’Italia: i 10 punti per il rilancio economico dei professionisti

Durante gli Stati Generali delle Professioni italiane verranno presentate le proposte di modifica al DL Rilancio presentate all'Esecutivo

I professionisti italiani tornano a far fronte comune. Questa volta con un documento unitario, firmato dai rappresentanti di tutte le categorie professionali, contente 10 proposte per per la ripartenza economica dell’Italia nel post-Covid (con un occhio di riguardo, ovviamente, per i professionisti e gli autonomi).

Una proposta di cui si discuterà nel corso degli Stati Generali delle Professioni italiane, che verrà trasmesso in diretta streaming dalle 10:30 alle 12:30 di domani, 4 giugno. L’obiettivo della manifestazione, si legge nella nota con cui 23 ordini professionali del nostro Paese presentano il loro “Manifesto per la rinascita dell’Italia“, è quello di “dire basta alle discriminazioni nei loro confronti e per ribadire al governo il loro ruolo economico, sociale e sussidiario”.

Le richieste dei professionisti al Governo

Andando nello specifico, i 23 ordini professionali che domani saranno riuniti negli “Stati Generali delle Professioni italiane” chiedono al Governo diverse modifiche al Decreto Rilancio, ora in fase di discussione presso le commissioni di Camera e Senato. I professionisti vorrebbero poter accedere senza limitazioni al bonus da 600 euro (e che, per la mensilità di maggio, dovrebbe raggiungere la soglia dei 1.000 euro) e ai contributi a fondo perduto dai quali, invece, sono stati esclusi.

Non solo: i professionisti chiedono a gran voce la semplificazione normativa e la riduzione del carico fiscale, oltre all’autonomia delle Casse nel sostegno agli iscritti e uno scudo penale per la responsabilità penale di chi abbia posto in essere tutte le misure necessarie per contrastare e contenere la diffusione del Covid-19 nei luoghi di lavoro.

Il “Manifesto per la rinascita dell’Italia”: i 10 punti programmatici dei professionisti

Oltre alle modifiche al Decreto Rilancio, nel corso degli Stati Generali presenteranno anche il decalogo per il rilancio economico dei professionisti e di tutte le attività produttive. I 10 punti programmatici, si legge nel comunicato stampa che presenta la manifestazione di domani sono:

  1. garantire il diritto alla salute, alla prevenzione ed alla sicurezza delle cure;
  2. garantire la parità di accesso dei professionisti alle misure di incentivo al lavoro e di sostegno nella fase di emergenza;
  3. rafforzare le misure in materia di politiche di investimento, programmi industriali sostenibili e innovazione;
  4. realizzare un piano credibile di semplificazione normativa;
  5. garantire l’applicazione del principio di sussidiarietà;
  6. ridurre la pressione fiscale;
  7. avviare un Green New Deal per progettare opere innovative e sostenibili e promuovere un fondo per lo sviluppo professionale sostenibile;
  8. avviare un piano di catalogazione dei patrimoni ambientali e culturali del Paese, di riprogettazione e manutenzione, di investimento nella rigenerazione urbana e di mitigazione del rischio sismico e idrogeologico del territorio e delle opere;
  9. valorizzare e tutelare il patrimonio ambientale, artistico, paesaggistico e culturale per nuovi percorsi di crescita;
  10. garantire affidabilità e sicurezza nel settore ict, delle informazioni e delle telecomunicazioni, accelerando un processo di digitalizzazione del Paese.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manifesto per la rinascita dell’Italia: i 10 punti per il rilanc...