Legge di Stabilità, i dubbi dei tecnici: “Penalizzati Comuni e Sanità”

Tutti i dubbi dei tecnici delle Camere, dove è giunto il testo

Appena giunto in parlamento, il testo della Legge di Stabilità 2016 licenziato dal governo ha subito incontrato i dubbi dei tecnici di Camera e Senato, investiti dell’esame preliminare alle votazioni in Aula. Dubbi che riguardano primariamente i Comuni, i tagli alla sanità, il nuovo tetto all’uso dei contanti ed il canone Rai inserito nella bolletta elettrica.

COMUNI – Eliminare Tasi e Imu agricola e compensarle con l’aumento del fondo di solidarietà comunale, secondo i tecnici parlamentari, “può determinare un irrigidimento dei bilanci in quanto si limita la possibilità di manovra dei comuni a valere sulle proprie entrate a scapito della voce maggiormente rigida e fissa del fondo in esame”.

SANITA’ – “l’ulteriore decremento” nel 2016 dei fondi per la sanità, già ridotti quest’anno rispetto a quanto previsto in origine, “potrebbe creare tensioni lungo tale linea di finanziamento”. I tecnici sottolineano però che “la centralizzazione degli acquisti” dovrebbe “facilitare il conseguimento di risparmi”. Vengono inoltre sottolineati i margini “ristretti” visto che non vanno inclusi le risorse della sanità. “Sarebbe utile una valutazione del Governo in merito alla effettiva praticabilità” dei tagli alle Regioni cui vengono chiesti “nel triennio 2017-2019 complessivamente nuovi risparmi per oltre 17 miliardi”.

CANONE RAI – Dubbi dei tecnici del Senato sul gettito atteso dal pagamento del canone Rai in bolletta. Nel dossier sulla legge di Stabilità si richiedono dati “aggiornati in tema di evasione/inadempimento e morosità” sia sul canone sia della bolletta elettrica, per “escludere eventuali ricadute sul gettito in dipendenza del grado di morosità nel pagamento delle utenze elettriche”.

TETTO CONTANTE A 3000 EURO – Sul contante si sono “reiterati interventi nel breve periodo” con “procedere in direzioni talvolta contrapposte”. Nel dossier sulla legge di Stabilità i tecnici spiegano anche che “in assenza di valutazioni specifiche nella relazione tecnica in merito all’impatto finanziario della misura non appare allo stato possibile formulare valutazioni precise e fondate su analisi univoche ed incontrovertibili in merito alle conseguenze della misura in esame sui saldi di finanza pubblica”.

Leggi anche:
La Legge di Stabilità 2016
Canone Rai in bolletta: rate da 16 euro, paga anche chi è in affitto
Canone Rai: paga solo chi ha la tv. Non pc e smartphone
Canone Rai: chi inizia a pagarlo in bolletta rischia di pagare gli arretrati
Canone Rai: prescrizione e arretrati

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Legge di Stabilità, i dubbi dei tecnici: “Penalizzati Comuni e&...