Consigli utili per investire in Borsa

Scopri con QuiFinanza alcuni consigli utili per iniziare ad investire in borsa. Leggi l'articolo!

Investire in Borsa, o come a volte erroneamente si sente dire “giocare in Borsa”, non è difficile. Sicuramente non è un gioco, ma con pochi e semplici consigli investire in Borsa può garantirvi un buon livello di profitto senza rischiare troppo. Per investire in Borsa occorre innanzitutto conoscere le basi e saper scegliere gli strumenti giusti affinché non diventi un “gioco” troppo pericoloso per i vostri risparmi e per la vostra salute. Investire in Borsa, grazie a internet, è diventata un’attività alla portata di tutti, da praticare con serietà, determinazione e un minimo di studio.

Investire in Borsa: azioni e derivati

La Borsa è un mercato regolamentato dove si scambiano azioni, cioè quote di una società presente all’interno dei mercati azionari. Questo operazione da diritto a chi partecipa allo scambio di ricevere dividendi, ovvero una quota degli utili prodotti dalle azioni medesime, e aumentare il valore delle azioni in proprio possesso. Investire direttamente in azioni è un gioco davvero rischioso.

Ecco perché è più conveniente, grazie alla loro facilità e semplicità di utilizzo, preferire strumenti derivati come il forex, le critpovalute e i CFD, soprattuto per i principianti e per i piccoli investitori, che hanno meno margine di incassare le perdite che potrebbero derivare dal crollo di un titolo azionario.

Per investire in Borsa in maniera semplice e sicura basta utilizzare una piattaforma di trading online CFD, che sta per Contratti per differenza. Le piattaforme online maggiormente conosciute, autorizzate CONSOB, sono di elevata qualità  permettono di investire senza pagare alcuna commissione e in maniera completamente sicura.

Investire in Borsa online con i CFD

I CFD sono uno strumento finanziario semplice da utilizzare che consente di ottenere un buon profitto qualunque sia l’andamento del mercato in quel momento. Il valore di un CFD è sempre uguale a quello dell’azione quotata alla quale si riferiscono. Quando si investe, o per meglio dire si fa trading, è possibile guadagnare sia quando la Borsa sale che quando scende. Questa dinamica è enormemente semplificata grazie all’utilizzo dei CFD.

Nel momento in cui si acquistano CFD, se le azioni correlate aumentano di prezzo, allora l’investitore guadagnerà di conseguenza. Un’altra azione frequentemente utilizzata dagli investitori per ottenere profitti elevati è anche la vendita allo scoperto, prevedendo che un titolo perderà di valore in un prossimo futuro e vendendo “preventivamente” le azioni. I profitti con i CFD sono proporzionali alla variazione di prezzo e si ottengono dunque sia quanto il titolo cresce, sia quando scende di prezzo.

Investire in Borsa: da dove cominciare

Il primo passo per investire in Borsa è dunque quello di aprire un conto di investimento su una piattaforma CFD (eToro, Plus500, ForexTB), valutare i titoli in base al rapporto di rischio/rendimento previsto dal sistema, creare il proprio portafoglio titoli e infine attendere l’andamento del mercato. Il tutto sta nell’acquisire pochi strumenti che vi permetteranno di fare previsioni abbastanza corrette sull’andamento dei titoli, qualunque sia il trend del mercato. In questo modo è sempre possibile guadagnare.

Come investire in Borsa in maniera corretta

Un primo consiglio è quello di non fidarsi di chi pone l’attenzione su quale titolo è meglio investire tra i tanti disponibili, perché sarebbe come basarsi letteralmente sul caso e avere dunque il 50% di possibilità di perdere denaro. Un buon investitore non parla mai di quali azioni comprare, bensì di come investire. Non è una buona idea neanche quella di frequentare forum di trading online per imparare a investire, in quanto i profili di chi interagisce non sono quasi mai verificati.

Il primo passo per imparare è affidarsi a una guida dinvestimento, online o cartacea, la maggior parte delle quali sono gratuite e messe direttamente a disposizione dalle stesse piattaforme di trading CFD. Queste guide vi permetteranno di assimilare teoria e pratica, imparare a osservare grafici, seguire l’andamento dei mercati per poi imparare a scegliere i titoli in base alle informazioni a vostra disposizione e al proprio istinto.

Inizialmente si potrebbero fare dei tentativi sulle versioni demo gratuite presenti sulle piattaforme, dove cominciare a investire soldi virtuali anziché quelli veri. Le demo permettono in questo modo di giocare in Borsa per finta e cominciare a capire come funzionano i mercati azionari e al tempo stesso prendere confidenza con la piattaforma.

Investire in Borsa: rischi e costi

Le cose però cambieranno quando comincerete a investire soldi veri, sopratutto a livello psicologico. Investire in Borsa espone psicologicamente a due grandi rischi. Da un lato quello di avere troppa paura di perdere soldi, e dunque precludersi profitti maggiori che invece sarebbero a portata di mano, dall’altro quello di averne troppo poca ed essere spinti dall’avidità. Gli investitori migliori sono quelli che riescono invece a controllare le proprie emozioni.

Solo una volta consolidate le proprie competenze sulla versione demo, e solo allora, si potrà pensare di investire denaro reale, prima pochissimo e poi, a risultati ottenuti, aumentando poco alla volta il capitale investito. Spesso chi comincia a investire in Borsa riesce a guadagnare abbastanza da non dover aggiungere denaro al deposito iniziale, reinvestendo semplicemente i profitti ottenuti. Le piattaforme di trading online permettono di cominciare a investire in Borsa con un deposito minimo che va dai 100 a 200€.

Questo capitale iniziale è sempre a disposizione dell’investitore, così come i profitti successivi, tutelati da normativa europea. Per questo si potrebbe sostenere che investire in Borsa oggi in realtà non costa nulla, semmai ci si assume semplicemente un rischio sulla quota del capitale iniziale che si decide di investire. La strategia migliore è quella di diversificare i rischi e utilizzare gli strumenti messi a disposizione della piattaforma stessa, come lo stop loss, una funzione che vi permetterà di impostare il livello massimo di perdita che siete disposti ad accettare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Consigli utili per investire in Borsa