Nuovi aiuti a famiglie e imprese: dal bonus figli e baby sitter ai 600 euro

Nel corso della conferenza, il Premier Conte ha elencato quelle che sono e quelle che saranno le misure a sostegno di famiglie e imprese

Con l’inizio della Fase 2 non spariranno incentivi e sussidi per famiglie e imprese. Anzi, tutte le misure ora in vigore verranno rafforzate e affiancate da nuove iniziative tese a sostenere l’attività imprenditoriale e il livello di vita delle famiglie italiane.

Lo ha confermato il Premier Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa con la quale ha annunciato l’avvio della Fase 2 e le date di riapertura delle varie attività imprenditoriali e commerciali a partire dal prossimo 4 maggio. Il Primo ministro ha sottolineato lo sforzo compiuto nell’ultimo mese da parte dell’INPS, che in appena 30 giorni ha evaso e approvato un volume di richieste pari a quello che, solitamente, viene lavorato nel corso di cinque anni. Questo ha inevitabilmente causato dei ritardi nell’approvazione di domande e nell’erogazione delle varie forme di sostegno, inclusa la CIG.

Un impegno straordinario, che probabilmente crescerà ulteriormente nelle prossime settimane, quando verranno introdotte nuove misure a favore di imprese e famiglie.

Fase 2, le misure di sostegno per le imprese

Con il decreto aprile, che ha una “capienza” di 55 miliardi di euro, verranno finanziate misure più incisive per professionisti, autonomi e altre categorie che non erano state prese in considerazione nei precedenti decreti.

  • Bonus 600 euro. Oltre all’aumento di 200 euro al mese (diventerà, quindi, un bonus mensile di 800 euro), il Governo sta studiando anche un modo per semplificarne la richiesta e l’erogazione. Chi lo ha già ottenuto, potrà confermarne la necessità con un semplice click, senza dover ripetere la procedura
  • Finanziamenti a fondo perduto per imprese fino a 10 addetti. Come annunciato dal ministro Patuanelli, sono previste forme di sostegno a fondo perduto per oltre 1 milione di imprese
  • Finanziamenti affitti commerciali. Confermati i fondi per il sostegno al pagamento degli affitti commerciali
  • Taglio Bollette. Come suggerito anche dall’ARERA, il Governo finanzierà il taglio delle utenze commerciali agendo sui cosiddetti costi fissi
  • Sostegno al turismo. Gli addetti del settore non verranno lasciati soli: prevista una robusta iniezione di denaro per sostenere un settore che, da solo, conta per il 15% del PIL. Allo studio, probabilmente, un bonus vacanze
  • Decreto “Sblocca Paese”. Misura che dovrebbe favorire la riapertura di cantieri e lavori pubblici bloccati da tempo

Fase 2, le misure di sostegno per le famiglie

Oltre che per le imprese, il Governo prevede di mettere in campo nuove misure (oltre che a confermare quelle già esistenti) a favore delle famiglie.

  • Bonus figli. Come detto anche dal Ministro Bonetti, il Governo ha intenzione di istituzionalizzare il cosiddetto bonus figli, una forma di sostegno per tutte le famiglie con figli minorenni
  • Bonus baby sitter. Di bonus baby sitter, invece, se ne è parlato in occasione della ripresa della scuola. Con la chiusura fino a settembre, infatti, sarà confermato il bonus necessario ai genitori lavoratori per pagare balie e baby sitter
  • Congedo parentale esteso. In alternativa, i genitori potranno continuare a usufruire del congedo parentale esteso, così da restare a casa con i bambini
  • Rete socio-educativa. Come detto sia dal Premier sia dal ministro Bonetti, il Governo sosterrà la creazione di una rete socio-educativa che, grazie al supporto degli enti del terzo settore, consentirà di sostenere i genitori lavoratori e garantirà il diritto allo studio dei più piccoli.

Qui potete scaricare il Dpcm in pdf in versione integrale.

LO SPECIALE QUIFINANZA SULLA FASE 2

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovi aiuti a famiglie e imprese: dal bonus figli e baby sitter ai 600...