Naspi, proroga con il governo Draghi? Cosa sappiamo

Dopo tanto silenzio sono arrivate alcune indiscrezioni sulla proroga della Naspi, che potrebbe entrare nel decreto Sostegno del nuovo esecutivo guidato da Mario Draghi

All’interno del decreto Sostegno del governo Draghi, che ha sostituito il decreto Ristori del passato, potrebbe esserci anche la proroga della Naspi, la prestazione di assicurazione sociale per chi ha perso il lavoro, oltre ad altre soluzioni per aiutare le categorie più colpite dalla crisi economiche innescata dalla pandemia. Con il protrarsi dell’emergenza sanitaria, sono tanti i disoccupati che aspettano una conferma della misura, che finora non era stata menzionata tra le ipotesi al vaglio dal nuovo Governo. A fine gennaio era arrivata l’ultima proroga con il governo Conte, e ci si chiede che futuro avrà questa misura.

Naspi, arriva la proroga con il dl Sostegno di Draghi? Cosa sappiamo

Durante l’ultimo incontro tra il Ministero del Lavoro e le parti sociali di fine febbraio, sarebbe stata messa sul tavolo la proposta di prorogare la Naspi. Durante il vertice si è discusso infatti della riforma degli ammortizzatori sociali, di cui l’indennità di disoccupazione fa parte, e degli aiuti da erogare a chi è rimasto senza occupazione anche a causa dell’emergenza Covid.

Proroga della Naspi: dove siamo arrivati e cosa potrebbe cambiare

La direzione sembrerebbe essere dunque quella della continuità rispetto all’operato della ex ministra Nunzia Catalfo, che non solo aveva previsto una conferma di due mesi per il trattamento, ma aveva ipotizzato anche un’ulteriore proroga fino a fine emergenza per tutte le categorie e un accesso più semplice alla Naspi. La ministra aveva annunciato che sarebbero stati utilizzati 11 miliardi di euro per procedere alla proroga.

Durante l’ultimo mese del governo Conte bis si era parlato dell’eliminazione dei paletti di 30 giorni di lavoro effettivo nei mesi precedenti la richiesta, e della diminuzione percentuale dell’importo corrisposto dopo il terzo mese, con un ricalcolo delle cifre erogate con la Naspi.

Tra gli altri cambiamenti che potrebbero entrare nel decreto Sostegno e che potrebbero essere portate sul tavolo da Andrea Orlando, nuovo ministro del Lavoro, in collaborazione con i titolari degli altri dicasteri economici, anche una durata complessiva maggiore. Potrebbe essere superato il limite imposto dai contributi effettivamente versati nei quattro anni precedenti, arrivando a un minimo di sei mesi, ma sempre con l’obbligo di seguire percorsi per il reinserimento nel mondo del lavoro. Ma è necessario sottolineare che si parla di ipotesi non confermate da fonti vicine a Palazzo Chigi e da via Vittorio Veneto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Naspi, proroga con il governo Draghi? Cosa sappiamo