Dl Agosto al rush finale: tasse sospese, moratoria Pmi, stop Imu e Rem

La nuova bozza del dl Agosto atteso nelle prossime ore in Consiglio dei ministri, con 103 articoli, porta alcune novità importanti all'impianto originario della manovra da 25 miliardi

La nuova bozza del dl Agosto atteso nelle prossime ore in Consiglio dei ministri, con 103 articoli, 12 in più di quanto previsto in precedenza, porta alcune novità importanti all’impianto originario della manovra da 25 miliardi.

Rem, tasse e moratoria Pmi

Prima fra tutte, una nuova tranche – la terza – del Reddito di emergenza. Per le famiglie in difficoltà, la misura appositamente prevista dal Governo per fronteggiare l’emergenza Covid prevede altre 400 euro. La domanda va presentata entro il 15 ottobre.

Buone notizie anche sul fronte tasse. Quelle sospese nei mesi del lockdown – marzo, aprile e maggio – non andranno più saldate entro la fine dell’anno ma potranno essere pagate in due anni, sfruttando 24 rate mensili. Resta però fissata la prima scadenza col Fisco previsto per il 16 settembre. Le rate però saranno molto più leggere perché da 4 diventano 24.

Confermata anche la proroga della moratoria, dal 30 settembre al 31 gennaio 2021, per tutte quelle imprese che hanno avuto accesso alle misure di sostegno previste dal decreto Cura Italia. La proroga della moratoria opera automaticamente senza alcuna formalità e in conformità all’autorizzazione della Commissione europea, salvo rinuncia dell’impresa beneficiaria. Le imprese che, alla data di entrata in vigore della disposizione, presentino esposizioni che non siano ancora state ammesse alle misure di sostegno possono essere ammesse, entro il 31 dicembre 2020.

Imu

Si parla anche di Imu nel decreto. Per l’anno 2020 non è dovuta la seconda rata dell’Imu per i settori del turismo e dello spettacolo, in particolare per gli immobili di stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, termali, alberghi, agriturismo, villaggi turistici, ma anche affittacamere, case e appartamenti per vacanze, B&B.

La misura viene estesa anche agli immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night-club e simili. Confermate anche le esenzioni per gli immobili di fiere e cinema e teatri, per questi ultimi l’Imu non è dovuta per gli anni 2021 e 2022, a condizione che i proprietari siano anche gestori delle attività esercitate.

Fondo per i ristoranti

Viene invece ridimensionato il fondo Mipaaf per ristoranti per l’acquisto di prodotti agroalimentari 100% italiani voluto dalla ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova. A disposizione non ci sarà il miliardo di euro ipotizzato, ma 400 milioni di risorse a fondo perduto, di cui potranno beneficiare solo i ristoratori che abbiano registrato un calo di fatturato. Non si conosce ancora l’entità del contributo per i ristoratori.

Nel decreto prendono forma anche altri 200 milioni ai Comuni, la cassa integrazione per i lavoratori di AirItaly e il rifinanziamento di strade sicure fino a fine emergenza.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl Agosto al rush finale: tasse sospese, moratoria Pmi, stop Imu e Rem