Decreto Sostegni, tutte le misure per vaccini, farmaci anti-Covid, scuola e cultura

Il decreto Sostegni passa al Senato. Un nuovo provvedimento per far fronte all'emergenza Covid che prevede interventi per circa 32 miliardi

Il decreto Sostegni passa al Senato. Un nuovo provvedimento per far fronte all’emergenza Covid che prevede interventi per circa 32 miliardi, impegnando per intero lo scostamento temporaneo di Bilancio autorizzato dal Parlamento a gennaio.

Come anticipato, per sostenere tutte le attività economiche e professionali danneggiate dalla pandemia Covid, alle quali vengono destinate i tre quarti delle risorse stanziate, il governo Draghi ha deciso di modificare i criteri di calcolo dei benefici e le modalità per identificare la platea dei beneficiari.

In particolare, è stato eliminato il riferimento ai codici ATECO ed è stata innalzata a 10 milioni di euro la soglia massima di fatturato dei soggetti beneficiari.

Ma ecco le misure principali contenute del dl Sostegni riguardo a salute, enti territoriali e settori strategici. Per tutte le misure dedicate al lavoro e al contrasto alla povertà contenute nel decreto Sostegni vi rimandiamo all’approfondimento di QuiFinanza.

>>> Scarica qui il decreto Sostegni in Gazzetta Ufficiale <<<

Decreto Sostegni, le misure per salute e sicurezza

Nel decreto Sostegni è previsto uno stanziamento aggiuntivo di 2,8 miliardi al Fondo istituito dalla Legge di bilancio 2021 presso il Ministero della Salute per l’acquisto dei vaccini anti-Covid e dei farmaci destinati alla cura dei pazienti. Nello specifico:

  • 2,1 miliardi aggiuntivi serviranno per l’acquisto di vaccini
  • 700 milioni di euro per l’acquisto di farmaci Remdesivir e anticorpi monoclonali.

Sono previste inoltre nuove risorse per oltre 1,2 miliardi destinate al Commissario straordinario generale Figliuolo e alla Protezione Civile per l’attuazione e la logistica del piano vaccinale, oltre che agevolazioni finanziarie per gli investimenti privati nel settore della ricerca e della biofarmaceutica, per incentivare la produzione di nuovi farmaci e vaccini.

Nella campagna vaccinale vengono coinvolti anche medici di medicina generale e, in via sperimentale, i farmacisti direttamente nelle farmacie.

Vengono anche prorogate al 31 maggio 2021 le misure che autorizzano le regioni a stipulare contratti di locazione con strutture alberghiere per gestire l’isolamento delle persone contagiate da Covid-19, i cosiddetti Covid Hote). E vengono stanziati altri 50 milioni di euro.

Decreto Sostegni, gli aiuti agli enti territoriali

Per garantire la continuità nell’erogazione dei servizi e l’esercizio delle funzioni degli enti territoriali, il decreto Sostegni stanzia risorse che vanno ad incrementare i fondi a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese connesse all’emergenza sanitaria in favore di comuni, province e città metropolitane.

Spese per Dpi e altri beni sanitari

Viene istituito un apposito fondo da 1 miliardo di euro per il rimborso delle spese sostenute da regioni e province autonome nel 2020 per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e altri beni sanitari inerenti l’emergenza.

Imposta di soggiorno

Nello stato di previsione del Ministero dell’interno, viene istituito un Fondo, con una dotazione di 250 milioni di euro per l’anno 2021, per il ristoro parziale dei comuni a fronte delle minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno o del cosiddetto contributo di sbarco.

Commercio nei centri storici e matrimoni

Si prevede l’istituzione di un fondo di 200 milioni di euro per l’anno 2021, da ripartire tra Regioni e Province autonome, destinati al sostegno delle categorie economiche particolarmente colpite dall’emergenza da Covid-19, incluse le imprese esercenti attività commerciale o di ristorazione operanti nei centri storici e le imprese operanti nel settore dei matrimoni e degli eventi privati.

Trasporto pubblico locale

Il decreto prevede il potenziamento con 800 milioni aggiuntivi per il 2021 del Fondo per la compensazione di minori ricavi tariffari per passeggeri delle regioni, province autonome e comuni.

Parte di queste risorse deve finanziare nuovi servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale laddove tali servizi avessero nella fase pre-Covid tassi di utilizzo superiori ad alcune soglie prestabilite.

Decreto Sostegni, gli aiuti alla scuola

Previste una serie di misure urgenti, per un totale di 300 milioni di euro stanziati, per favorire l’attività didattica in sicurezza e per il recupero delle competenze e della socialità degli studenti, incluse le università e le istituzioni di alta formazione.

Decreto Sostegni, gli aiuti alla cultura

Si finanziano per 400 milioni complessivi nel 2021 il fondo per le emergenze nei settori dello spettacolo e del cinema e audiovisivo, destinato al sostegno degli operatori, inclusi autori, artisti, interpreti ed esecutori, colpiti dalle misure adottate per fronteggiare l’emergenza Covid-19, e il fondo per il sostegno all’editoria.

Viene aumentata anche l’autorizzazione di spesa per il funzionamento di musei e luoghi della cultura statali afferenti al settore museale in considerazione dei mancati introiti derivanti dalla vendite degli ingressi.

>>> Scarica qui il maxi-emendamento al dl Sostegni approvato al Senato <<<

Decreto Sostegni, gli aiuti ai settori particolari

Filiere agricole, pesca e acquacultura

Si incrementa con ulteriori 150 milioni la dotazione finanziaria del Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, pesca e acquacoltura.

Sostegno alle grandi imprese

Si integra l’attuale disciplina di aiuti alle grandi imprese, con 250 o più dipendenti e con un fatturato superiore a 50 milioni di euro o un bilancio superiore ai 43 milioni di euro, prevedendo per il 2021 la creazione di un apposito fondo di 200 milioni diretto ad assicurare la continuità operativa alle attività produttive in temporanea difficoltà finanziaria tramite la concessione di prestiti.

Sostegno al sistema delle fiere internazionali

Si prevede il rifinanziamento di 150 milioni di euro per il 2021 del fondo volto al sostegno agli enti fieristici italiani, costituiti in forma di società di capitali nonché delle imprese aventi come attività prevalente l’organizzazione di eventi fieristici di rilievo internazionale.

Forze armate e di polizia

Il dl Sostegni contiene infine l’autorizzazione di spesa per circa 93 milioni per le indennità accessorie dovute alle maggiori prestazioni lavorative rese durante l’attuale congiuntura epidemiologica dalle Forze di polizia e dalle Forze Armate.

Si incrementano le risorse per consentire il pagamento dello straordinario del personale militare medico, paramedico, di supporto e a quello costantemente impiegato nelle sale operative delle Forze armate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Decreto Sostegni, tutte le misure per vaccini, farmaci anti-Covid, scu...