Decreto agosto, in arrivo bonus Pos per mobili e elettrodomestici

La misura riguarderebbe sconti fino al 20% al momento dell'acquisto di mobili e elettrodomestici

Sconti dal 10 al 20% sull’acquisto di beni per la casa, mobili ed elettrodomestici, a patto che siano fatti “di persona” e tramite Pos. È la misura sulla quale i viceministri del M5s Stefano Buffagni e Laura Castelli stanno lavorando insieme alla deputata Pd Alessia Morani e che contano fino all’ultimo di inserire nel Decreto Agosto, come estensione, se confermata, della proposta del bonus ristoranti.

Decreto agosto, in arrivo bonus Pos per mobili e elettrodomestici

Si tratterebbe di un incentivo per il cliente da applicare subito al momento della spesa, fino a un massimo di 10mila euro a persona, che poi lo Stato rimborserebbe al negoziante entro un mese. Gli acquisti sarebbero legati a pagamenti digitali fatti tramite Pos con carte di credito o di debito, oppure per mezzo di bonifico. Lo sconto non sarà però valido per le compravendite on-line, quindi esclusi gli e-commerce, e sarebbe del 10 e fino al 20% a seconda del settore merceologico.

Bonus mobili ed elettrodomestici: la detrazione Irpef

In ambito di incentivi sull’acquisto di frigoriferi, forni, lavatrici, altri grandi elettrodomestici e gli arredi, rimane confermato il rinnovo del c.d. “Bonus mobili ed elettrodomestici” anche per l’anno 2020. Questo beneficio fiscale dà la possibilità a coloro che nell’anno 2019 hanno acquistato mobili o grandi elettrodomestici di detrarre nella dichiarazione dei redditi il 50% delle spese sostenute, in dieci quote annuali, fino a un massimo di 10.000 €.

La detrazione riguarda le spese effettuate da dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020, ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Tra i beni compresi ci sono mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. Incluse nel bonus tutte le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati.

Inoltre nonostante sia previsto un importo massimo di 10mila euro, se i lavori di ristrutturazione riguardano più immobili si avrebbe diritto a più benefit per ognuna delle unità abitative interessate.

Si può beneficiare della detrazione anche nel caso di mobili e grandi elettrodomestici acquistati all’estero. In ogni caso devono essere conservate le fatture di acquisto con la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Decreto agosto, in arrivo bonus Pos per mobili e elettrodomestici