Cristiano Ronaldo lancia la sua catena di hotel di lusso CR7

L'asso del calcio investe 37 milioni in 4 alberghi col suo nome

Non si vede come allenatore né come presidente di una squadra. Quando sarà il momento di appendere le scarpette al chiodo Cristiano Ronaldo sarà un imprenditore di hotel. L’asso del calcio mondiale ha presentato a Lisbona il suo progetto, un investimento da 37 milioni di euro, nel ramo degli alberghi di lusso. Una catena di hotel dal nome evocativo – CR7 – realizzata insieme a Pestana Group.

“Tutto comincerà con Madeira – racconta Ronaldo, alludendo all’isola portoghese che gli ha dato i natali – E’ un punto di partenza fondamentale per me. Prevedevamo un hotel, ma ne sorgeranno quattro alla fine”.
Gli altri tre saranno realizzati a Lisbona, Madrid e New York.

“Non mi vedo come allenatore – confessa il campione del Real Madrid – né tantomeno presidente di club. Forse fra qualche anno la penserò diversamente, ma volevo prendere una decisione oggi sul mio futuro”.

Un futuro, comunque vadano gli hotel, che ha delle basi solidissime nel presente. Ronaldo, calciatore più pagato del mondo, possiede già un marchio di abbigliamento e di scarpe e nel 2014 vanta guadagni per 70 milioni di euro. Il partner del nuovo business, il gruppo portoghese Pestana, non sta peggio. Può infatti contare su 87 hotel sparsi per il mondo, sei campi da golf e due casinò, per un giro d’affari da 222 milioni di euro.

“Desidero che il mio nome brilli sempre più in alto anche in altri campi. Sono tranquillo perché ho molta fiducia nel mio futuro” conclude CR7. Una sigla che da oggi non sarà solo sinonimo di gol a raffica.

Cristiano Ronaldo lancia la sua catena di hotel di lusso CR7