Criptovalute, crollo o boom? Dalla Cina alla profezia di Elon Musk, cosa succederà

Settimana sulle montagne russe per la divisa digitale più famosa, ecco i rischi associati a un investimento in BitCoin

Settimana nera per i BitCoin. La più famosa delle criptovalute è scesa sotto quota 40mila dollari, perdendo il 9,78% a 39.030,80 dollari. Il crollo manda in fumo 270 miliardi. Siamo quindi lontani dai valori record di aprile, quando i token digitali avevano oltrepassato la soglia dei 64mila euro.

Alla base del crollo le decisioni della banca cinese e le dichiarazioni di Elon Musk.

Perché i BitCoin sono crollati: cosa ha deciso la Cina e cosa ha detto Musk sulle criptovalute

Pochi giorni fa infatti Pechino ha vietato agli istituti finanziari e alle società di pagamento la fornitura di servizi collegati alle transazioni in valute digitali (qui tutti i dettagli). Payment and Clearing Association of China, National Internet Finance Association of China e China Banking Association hanno rilasciato una dichiarazione congiunta per sottolineare i rischi speculativi associati agli investimenti in divise elettroniche, che, precisano le istituzioni, “stanno violando gravemente la sicurezza della proprietà delle persone e interrompendo il normale ordine economico e finanziario”.

Di poco precedente l’annuncio di Elon Musk. Il multi miliardario di PayPal ha annunciato lo stop dei pagamenti in BitCoin per acquistare auto Tesla, a causa dell’impatto sull’ambiente del mining della criptovaluta. Per emettere BitCoin infatti sono necessari potenti processori, capaci di compiere un numero enorme di calcoli in poco tempo e che necessitano il supporto di dispendiosi sistemi di raffreddamento. Pur sottolineando che non venderà i BitCoin attualmente in portafoglio, Musk ha quindi associato l’altolà ai pagamenti in moneta elettronica BitCoin all’impatto ambientale della divisa più famosa.

Il crollo però trascina dietro altre criptovalute, come la moneta legata alla blockchain ethereum, l’Ether, che lascia sul terreno il 12%. Effetto boomerang per Musk che vuole finanziare una nuova spedizione sulla Luna in dogecoin, la valuta nata per scherzo dal meme dello Shiba-Inu @balltze (questo è lo username su Instagram del cane divenuto incredibilmente famoso). Il DOGE è sceso del 18% per l’effetto domino innescato dai Bitcoin.

Capire come investire in criptovaluta: attenzione ai rischi

Investire in criptovaluta conviene? Le istituzioni finanziarie su questo sono concordi: la scelta presenta grossi rischi, a causa dell’elevata volatilità del segmento di mercato. Significa che le quotazioni dei token salgono e scendono molto velocemente e questo può creare fortune e polverizzare risparmi (a dir la verità, le prime fanno più notizia dei secondi, generando un effetto distorto delle opportunità dell’investimento).

Inoltre investire in criptovaluta presenta problemi peculiari: ci si espone agli attacchi degli hacker, ad esempio, e si rischia di perdere le password, eventi che determinerebbero una perdita netta dell’investimento, senza alcuna forma di assicurazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Criptovalute, crollo o boom? Dalla Cina alla profezia di Elon Musk, co...