Cashback, quando arrivano i rimborsi: l’annuncio nell’app IO

La prima fase "sperimentale" del programma governativo per favorire i pagamenti digitali si è conclusa da più di una settimana

Come preannunciato, il 10 gennaio il Ministero delle Finanze ha ufficializzato i conteggi relativi al cashback di Natale, con gli importi che verranno accreditati – entro il 1 marzo, si legge nell’app – sul conto corrente indicato in fase di iscrizione. Per verificare quale sia il cashback maturato nel corso del mese di dicembre è sufficiente aprire l’app Io, accedere al portafogli ed entrare nel “conto” del cashback natalizio. Allo stesso tempo, fonti del Governo hano anche reso noto le statistiche generali dell’iniziativa. Che, a dispetto dei tanti critici e delle difficoltà iniziali (legate al lancio dell’app Io), ha fatto registrare numeri piuttosto interessanti.

Cashback di Natale: i numeri ufficiali del Governo

Secondo le cifre diffuse da Palazzo Chigi, i cittadini iscritti a Io e partecipanti al Cashback natalizio sono stati 5,6 milioni. Non tutti, però, hanno superato il limite delle 10 transazioni imposto dal regolamento del MEF: a ricevere il rimborso, infatti, saranno “solamente” 3,2 milioni di cittadini. Poco meno del 60% degli iscritti, insomma, è riuscito a fare più di 10 pagamenti con moneta elettronica dall’8 dicembre al 31 dicembre.

In totale, i sistemi dell’app Io hanno registrato 63 milioni 218 mila pagamenti con sistemi di pagamento elettronici e digitali (come noto, oltre alle carte di credito vengono riconosciuti validi anche i pagamenti effettuati con app come Satispay). Il 50% circa delle transazioni ha un valore inferiore ai 25 euro, segno che carte di credito e altri strumenti idonei sono stati utilizzati primariamente per acquisti di piccolo importo.

In totale, i rimborsi che il Governo erogherà entro il 1 marzo ammontano a 222,6 milioni di euro (222.668.781 euro, per l’esattezza, poco meno dell’importo staziato dal Governo per finanziare la misura), con un rimborso medio di quasi 70 euro a cittadino. Nello specifico, il 3,1% degli aventi diritto (100.387 valore assoluto) otterra’ il rimborso di 150 euro; il 14,5% (468.822 valore assoluto) tra i 100 e i 149 euro; il 49,6% (1.602.297 valore assoluto) tra i 50 e i 99 euro; e il 32,8% (1.059.399 valore assoluto) avrà un rimborso di importo inferiore ai 50 euro.

Cashback di stato 2021, come sta andando

Nella stessa comunicazione, il Governo fornisce dettagli anche sull’andamento del programma Cashback 2021 in questi primi giorni dell’anno. Il numero di iscritti continua a crescere a ritmo sostenuto – 6,2 milioni i cittadini registrati – così come quello degli strumenti di pagamento legati ai “portafogli” degli utenti (toccata quota 10,6 milioni). All’8 gennaio, si legge nella nota di Palazzo Chigi, sono state già registrate 9 milioni di transazioni, con una media di più di un milione di pagamenti al giorno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cashback, quando arrivano i rimborsi: l’annuncio nell’app ...