Caro-scuola, sempre più italiani costretti a indebitarsi dopo il Covid: le “soluzioni” di Amazon

Il 46% delle famiglie sostiene che la propria situazione finanziaria sia peggiorata a causa del Covid e il 61% prevede che il prossimo anno scolastico avrà dei costi superiori rispetto al precedente

I numeri parlano chiaro: il 46% delle famiglie sostiene che la propria situazione finanziaria sia peggiorata a causa del Covid e il 61% prevede che il prossimo anno scolastico avrà dei costi superiori rispetto al precedente. Il caro-scuola è alle porte.

Per le spese per il nuovo anno scolastico il 39% ricorrerà ai risparmi mentre 1 famiglia su 5 utilizzerà persino prestiti o acquisti a rate. Dopo i libri scolastici e la cartoleria, le mascherine saranno tra i prodotti più acquistati: battono gli astucci e gli zaini tra i prodotti prioritari per il nuovo anno scolastico.

Questi i risultati di una ricerca condotta da YouGov per Amazon Italia per analizzare come cambiano i consumi e le abitudini delle famiglie italiane in vista del ritorno a scuola. Una ricerca che prende come campione solo 1000 persone, nelle tre macro-regioni italiani (Nord, Centro e Sud), ma che dà un’idea piuttosto corretta delle tendenze di consumo in atto.

Italiani sempre più in difficoltà: cosa dicono i dati

Il fatto che la situazione finanziaria sia peggiorata ha determinato un diverso approccio agli acquisti per il ritorno a scuola, che si sta traducendo in un cambiamento dei consumi delle famiglie italiane. 6 famiglie su 10 pensano che il nuovo anno scolastico costerà di più di un anno normale: il 29% del campione dichiara considererà persino dei prestiti e dei pagamenti rateali, mentre quasi 4 genitori italiani su 10 useranno i risparmi per far fronte alle spese extra e solo il 13% non ricorrerà né a prestiti né intaccherà i propri risparmi.

La parola d’ordine è sempre di più online, per convenienza e comodità. La prospettiva di ricevere i prodotti a casa e ottenere un risparmio sono fattori determinanti sia per chi dichiara che utilizzerà il canale online in egual misura ai negozi fisici, il 50% del campione, sia per il 17% che dichiara che privilegerà l’online.

I prodotti più acquistati

Ma quali sono i prodotti più acquistati? I libri di testo e gli articoli da cancelleria e cartoleria sono pari merito al primo posto tra i principali acquisti per le famiglie: sono considerati prioritari per il 73% degli intervistati e rappresentano i bisogni principali per i genitori degli alunni di tutte le età. Computer, soluzioni per la connettività e tutto l’occorrente per lo studio da casa in questo momento non rientrano tra i prodotti prioritari.

Ci sono anche due grandi new entry quest’anno, come immaginabile: al terzo posto si posizionano le mascherine (con vestiti e scarpe), prioritarie per il 48% delle famiglie, e a seguire i disinfettanti: queste misure di sicurezza sono ritenute più prioritarie di astucci e zaini. L’intenzione di comprare articoli sanitari per il nuovo anno scolastico è maggiormente diffusa al Sud e nelle isole, dove la richiesta è più alta rispetto al resto del Paese.

Le proposte di Amazon

Amazon mette a disposizione dei clienti la vetrina dedicata “Pronti per la Scuola”, offrendo un’ampia selezione di prodotti a prezzi bassi e il servizio adozionilibriscolastici.it dove possono essere ordinati comodamente i libri di testo scolastici. Se il prodotto non corrisponde alle vostre aspettative, Amazon e molti venditori su Amazon.it consentono di restituire l’articolo acquistato, senza doverne specificare il motivo, fino al termine di 30 giorni dalla consegna.

Inoltre, per sostenere le spese del rientro a scuola, i clienti di Amazon.it possono scegliere di suddividere i pagamenti in 5 rate mensili o richiedere l’apertura di una linea di credito con Cofidis S.p.A., da utilizzare come metodo di pagamento su Amazon.it fino a 1.500 euro, scegliendo o il pagamento a rate mensili di Amazon o il CreditLine, l’apertura di una linea di credito ad hoc.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caro-scuola, sempre più italiani costretti a indebitarsi dopo il Covi...