BTP Futura, il primo titolo di Stato per piccoli risparmiatori: rendimento e premio fedeltà

Il l BTP è interamente destinato a finanziarie le diverse misure previste per il sostegno del reddito e la tutela del lavoro, il rafforzamento del sistema sanitario nazionale e il sostegno a famiglie e imprese

È online da oggi 19 giugno sul sito del Ministero dell’Economia la scheda informativa relativa alla prima emissione del BTP Futura, il primo titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori retail. Sono investitori retail i risparmiatori, anche imprese, società o altri enti, che non sono qualificabili come clienti professionali. Si tratta, in sostanza, dei comuni risparmiatori che si rivolgono agli intermediari finanziari per effettuare i propri investimenti.

Come anticipato, il BTP sarà interamente destinato a finanziarie le diverse misure previste per il sostegno del reddito e la tutela del lavoro, il rafforzamento del sistema sanitario nazionale e il sostegno a famiglie e imprese italiane, nonché il rilancio dell’economia nazionale, in questa fase di emergenza sanitaria Covid.

Un momento particolare per i BTP italiani, dopo che proprio alcuni giorni fa il Tesoro ha collocato 9,5 miliardi di euro di BTP di varie scadenze, con rendimenti in persistente ribasso. Collocati in asta i 5 miliardi di BTP triennali ad un rendimento pari allo 0,46% (-41 pb sulla precedente asta). Piazzati anche 2,5 miliardi i BTP settennali, a fronte di una domanda per circa 3,56 miliardi di euro con un rapporto di copertura di 1,43, ad un rendimento dell’1,1% (-42 pb) e 2 miliardi di BTP a 15 anni a un tasso dell’1,91% (-15 pb).

BTP Futura, caratteristiche e rendimento

Il BTP Futura avrà una scadenza di 10 anni ma l’aspetto davvero interessante è che sarà previsto un premio fedeltà pari all’1% del capitale investito, che potrà aumentare fino ad un massimo del 3%, sulla base della media del tasso di crescita annuo del PIL nominale, per coloro che lo acquistano all’emissione e lo detengono fino a scadenza.

Il BTP Futura funziona sulla base del cosiddetto meccanismo step-up e cioè con cedole nominali semestrali calcolate sulla base di tassi prefissati e crescenti nel tempo. Le cedole, pagate con cadenza semestrale, verranno calcolate in base ad un dato tasso cedolare fisso per i primi 4 anni, che aumenta una prima volta per i successivi 3 anni e una seconda volta per gli ultimi 3 anni di vita del titolo.

Come e quando sottoscriverlo

Il BTP verrà collocato da lunedì 6 luglio a venerdì 10 luglio 2020 (fino alle ore 13.00) alla pari (prezzo 100) sul mercato attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana per il tramite di due banche dealers: Banca IMI S.p.A. e Unicredit S.p.A.

L’eventuale chiusura anticipata non potrà comunque avvenire prima di mercoledì 8 luglio, garantendo dunque ai risparmiatori almeno tre intere giornate di collocamento. Nel caso la chiusura anticipata avvenisse alle 17.30 del terzo o del quarto giorno di collocamento, i tassi cedolari definitivi verranno fissati nella mattina del giorno successivo a quello di chiusura del collocamento.

Al sottoscrittore non verranno applicate commissioni per acquisti nei giorni di collocamento, mentre sul rendimento del titolo si continuerà ad applicare la normale tassazione agevolata sui titoli di Stato pari al 12,5% e l’esenzione dalle imposte di successione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BTP Futura, il primo titolo di Stato per piccoli risparmiatori: rendim...