Bonus vacanze a ruba, il Piemonte proroga il voucher di 4 mesi: ecco come funziona

Visto il grande successo ottenuto finora, la Regione Piemonte ha deciso di prorogare la scadenza dei voucher turismo per dare un aiuto concreto al settore messo in ginocchio dal Covid

Estate finita? Non proprio. Nonostante il rientro a scuola, turbolento più del solito, c’è chi ha deciso in qualche modo di prorogare le vacanze. Degli altri.

È il caso della Regione Piemonte, che ha deciso di prorogare di ben 4 mesi la scadenza dei voucher turismo. La decisione è stata presa dall’assessorato al Turismo alla luce del grande successo ottenuto fino ad oggi.

Come funziona il voucher vacanze Piemonte

L’iniziativa, pensata per dare un aiuto concreto a uno dei settori più duramente colpiti dalla crisi innescata dall’emergenza sanitaria, consente di trascorrere 3 notti in Piemonte pagandone solo una: le altre sono offerte una dalla Regione Piemonte e l’altra dalla struttura ricettiva.

Il voucher vacanze è gestito dai 14 consorzi che hanno aderito al progetto inserito nel piano Riparti Turismo, lanciato dalla Regione per sostenere il settore turistico dopo i mesi di lockdown.

Sono infatti già oltre 16mila i voucher venduti, che corrispondono, considerando come parametro la camera doppia, a oltre 30mila turisti e, grazie all’operazione 3×1, a più di 90mila pernottamenti. Più della metà sono stati già utilizzati.

Il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore al Turismo Vittoria Poggio hanno spiegato che il bonus vacanze in salsa piemontese ha avuto una risposta e un consenso oltre le aspettative, ed è per questa ragione che si è deciso di estendere la possibilità di prenotare dal 31 agosto al 31 dicembre 2020.

La prima fase è stata usata come test, ed ora si proseguirà fino all’esaurimento della somma a disposizione. Lo stanziamento complessivo è di 5 milioni di euro, di cui 2 già utilizzati. I voucher vacanze della Regione Piemonte potranno essere prenotati ora fino al 31 dicembre 2020. Il voucher è usufruibile entro il 31 dicembre 2021.

Costi e soggiorni

Piemonte Incoming, la federazione dei consorzi turistici, ha calcolato che il costo medio del voucher è di circa 115 euro, ma la ricaduta economica turistica-commerciale, e culturale, avrà un valore complessivo di oltre 45milioni di euro.

Tra i territori in cui si è registrato il maggior numero di voucher venduti vi sono i laghi, le colline patrimonio Unesco di Langhe, Roero e Monferrato, le montagne cuneesi, oltre a Torino con le sue valli olimpiche. Natura, campagna, montagna, laghi, piccoli borghi, suggestivi castelli, itinerari storico-culturali, con una gastronomia d’eccellenza e vini straordinari. amento a grandi vini.

Il 30% dei turisti che hanno scelto di acquistare il voucher arriva dall’estero, in particolare da Germania, Francia ed Europa settentrionale, il 40% dal Piemonte e il resto dalle altre regioni italiane.

Potete decidere subito la data della vostra nuova vacanza o acquistare un voucher, a data aperta, per soggiornare quando vorrete entro il 31 dicembre 2021. Potete acquistare fino a un massimo di 10 voucher e potrete anche regalarli. Il voucher è disponibile per i visitatori provenienti da tutte le regioni e da tutti i Paesi.

Tutte le informazioni le trovate su visitpiemonte.com.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus vacanze a ruba, il Piemonte proroga il voucher di 4 mesi: ecco c...