Bonus TV, è già boom: come avere uno sconto ancora più grande

Un vero boom. Così l'ha definito il Ministero dello Sviluppo Economico. Ecco come aumentare lo sconto per il nuovo televisore

Un vero boom. Così l’ha definito il Ministero dello Sviluppo Economico. Stiamo parlando del Bonus rottamazione TV, che sta riscuotendo un enorme successo. Sono infatti già 232.188 i bonus richiesti e riconosciuti dai venditori attraverso la piattaforma telematica dell’Agenzia delle entrate per l’acquisto di televisori compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre.

Bonus rottamazione TV, quanti ne sono già stati richiesti

L’ammontare dei crediti d’imposta maturati dagli esercenti, a fronte degli sconti praticati ai cittadini per il bonus, è pari a circa 18 milioni di euro.

Per chi non lo sapesse, ricordiamo che il Bonus rottamazione TV è un’agevolazione di cui si può beneficiare rottamando contestualmente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018, data di entrata in vigore dello standard di codifica HEVC MAIN 10 (per come effettuare correttamente la rottamazione e non avere diritto allo sconto vi rimandiamo qui).

Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino ad un importo massimo di 100 euro, ed è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti di ISEE (qui potete scaricare il modulo in pdf da consegnare al negoziante per avere lo sconto).

Bonus rottamazione TV compatibile con il “vecchio” Bonus TV-decoder?

Una domanda che molti di voi stanno rivolgendo a QuiFinanza è se questo Bonus rottamazione TV sia compatibile o meno con il “vecchio” Bonus TV-decoder già previsto, per il quale le operazioni di vendita finora riconosciute sono 41.323, per un ammontare di crediti maturati pari a circa 1 milione di euro.

Il Bonus Tv-decoder lo possono richiedere esclusivamente le persone il cui nucleo familiare ha un ISEE fino a 20mila euro. Dal 23 agosto lo sconto è fino a 30 euro sul prezzo di acquisto.

Se si rottama un vecchio decoder non si può avere il Bonus per l’acquisto di un nuovo TV e, stessa cosa, se si rottama un vecchio televisore non si può usufruire del bonus per l’acquisto di nuovo decoder. Si ha diritto al Bonus solo nel caso di rottamazione di un apparecchio televisivo e il contributo statale è riconosciuto una sola volta per l’acquisto di un solo apparecchio televisivo.

Come aumentare lo sconto del Bonus TV

La buona notizia è però che è possibile cumulare il Bonus rottamazione TV con il Bonus TV-decoder, sempre che si abbiano i requisiti necessari per entrambe le agevolazioni, aumentando dunque il valore dello sconto.

Non solo. Il cittadino che ha diritto ad entrambi i bonus può utilizzarli per l’acquisto di due diversi apparecchi, sia per l’acquisto di due televisori che per l’acquisto di un televisore con il Bonus Rottamazione TV e per l’acquisto di un decoder con il Bonus TV-decoder.

Entrambi i bonus sono validi anche nel caso di acquisti on-line, ma con importanti eccezioni (trovate tutte le info qui). La domanda va presentata con le stesse modalità previste per gli acquisti in negozio, seguendo le indicazioni pubblicate di volta in volta dai venditori on-line interessati ad aderire alla procedura.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus TV, è già boom: come avere uno sconto ancora più grande