Bonus terme, via alla registrazione: occhio alle strutture e alle date

Tutto pronto finalmente, dopo mesi, per il tanto atteso Bonus terme. Le risorse messe a disposizione dal Mise per la misura sono pari a 53 milioni di euro

Tutto pronto finalmente, dopo mesi, per il tanto atteso Bonus terme. Le risorse messe a disposizione dal Mise per la misura sono pari a 53 milioni di euro: un intervento pensato soprattutto per sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza sanitaria.

Il Bonus è di fatto un voucher che prevede uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto di servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro, che potrà essere richiesto dai cittadini rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali, che si saranno nel frattempo accreditati sull’apposita piattaforma messa a punto da Invitalia, che gestisce il Bonus per conto del Ministero dello Sviluppo economico.

Bonus terme, come funziona e chi lo può richiedere

Ecco le cose da sapere per non sbagliare:

  • è riservato ai cittadini maggiorenni residenti in Italia
  • ciascun cittadino maggiorenne può usufruire di un solo bonus, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare
  • il Bonus non può essere concesso per servizi termali già a carico del SSN, di altri enti pubblici o oggetto di ulteriori benefici riconosciuti al cittadino
  • non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro
  • non costituisce reddito imponibile del cittadino che ne beneficia e non può essere calcolato nel valore dell’ISEE
  • è ammessa qualsiasi prestazione erogata da un ente termale accreditato, ad eccezione dei servizi di ristorazione e di ospitalità. I servizi ammessi includono trattamenti estetici e di benessere, trattamenti sanitari termali, esami diagnostici e visite specialistiche.

Dopo l’avvio della piattaforma di Invitalia, sarà finalmente possibile consultare l’elenco delle strutture termali accreditate che verrà pubblicato e aggiornato nelle sezioni dedicate presenti nei siti del Ministero dello Sviluppo economico e di Invitalia (qui dove le potete trovare).

Bonus terme, quando arriva

Ma quando sarà online la piattaforma di registrazione dedicata alle strutture termali gestita da Invitalia? A partire dalle ore 12.00 di giovedì 28 ottobre. La piattaforma consente la registrazione degli stabilimenti termali che vogliono aderire al Bonus terme.

Attenzione però: a differenza di quanto è stato scritto da qualcuno, non sarà a partire dallo stesso giorno che anche noi cittadini potremo fare domanda per avere il voucher. Il 28 ottobre è la data di inizio registrazione esclusivamente per gli enti termali.

Bonus terme, quando e come prenotare

Tutti coloro che sono interessati a beneficiare dell’agevolazione dovranno infatti attendere lunedì 8 novembre. Solo a partire da questa data i cittadini potranno richiedere il contributo agli istituti termali, prenotando i servizi.

Per prenotare il bonus bisogna rivolgersi esclusivamente agli enti termali accreditati, contattandoli preferibilmente via email o attraverso il sito internet. Gli enti termali sono gli unici autorizzati ad accedere alla piattaforma per la prenotazione. Sarà pertanto l’ente termale a comunicare al cittadino la conferma della prenotazione, sulla base della capienza del fondo.

Ci sono poi 60 giorni di tempo dalla data di emissione del bonus per iniziare a utilizzarlo e 45 giorni dall’inizio delle prestazioni per terminarle.

Il cittadino può spendere anche di meno o di più rispetto al bonus prenotato. Se spende meno, la somma non utilizzata ritorna nel fondo Bonus terme; se spende di più, paga la differenza all’ente termale.

Per ulteriori info su come funziona il bonus terme e su come prenotare i servizi termali vi rimandiamo qui.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus terme, via alla registrazione: occhio alle strutture e alle date