Bonus psicologo, le graduatorie: sms per i beneficiari ma tanti delusi

Pronte le graduatorie, l'Istituto invierà un sms o un'e-mail con il codice univoco a coloro che hanno ottenuto il bonus 600 euro

I beneficiari del bonus psicologo stanno cominciando a ricevere gli sms o le e-mail dopo la composizione delle graduatorie degli aventi diritto da parte dell’Inps. Come previsto nel messaggio 3820 dell’Ente di previdenza le operazioni di ammissione delle domande sono terminate mercoledì 7 dicembre. I soggetti a cui è stata accettata la richiesta avranno a disposizione il contributo da 600 euro per le spese relative a sessioni di psicoterapia introdotto dal decreto legge 228 del 30 dicembre 2021, il milleproroghe.

Bonus psicologo, cos’è

La misura finanziata dal Governo Draghi nel dicembre del 2021 è stata prorogata per sostenere le spese per la cura della salute mentale delle persone che durante la pandemia hanno sviluppato ansia, stress o depressione.

Il bonus potrà essere utilizzato soltanto una volta fino a un massimo di 600 euro per non più di 50 euro a seduta presso specialisti, psicologi o psicoterapeuti privati iscritti all’albo professionale. L’elenco dei professionisti che hanno aderito è consultabile sui siti dell’Inps, Cnop e degli Ordini delle regioni e delle province autonome.

Due i requisiti fondamentali di cui richiedenti hanno dovuto tenere conto al momento della presentazione della domanda:

  • essere residente in Italia;
  • disporre di un valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE, qui come calcolarlo), in corso di validità non superiore a 50mila euro.

Tutti i moduli sono stati ricevuti dall’Inps tra il 25 luglio, giorno del via dell’invio, fino al 24 ottobre scorsi, che ha poi stilato le graduatorie in base alle diverse regioni e province di residenza, al valore Isee e all’ordine di presentazione

Molti di coloro che hanno inviato la domanda rimarranno però delusi: a fronte di uno stanziamento di 24 milioni di euro, le richieste ricevute dall’Istituto di previdenza sono state infatti oltre 340mila, per cui si stima che solo 42mila saranno quelle accettate (qui avevamo già parlato dei fondi insufficienti per il “Bonus psicologo” a fronte del boom di domande).

La somma destinata agli aventi diritto dipende dalla fascia di reddito Isee risultata dalle verifiche dell’Inps attraverso le informazioni presenti nei propri storici e tramite le banche dati di altre amministrazioni pubbliche:

  • 600 euro per le persone con Isee inferiore ai 15.000 euro, per un massimo quindi di 12 sedute;
  • 400 euro per Isee compreso tra 15.000 e 30.000 euro, fino a 8 sedute;
  • 200 euro per Isee superiore a 30.000 euro e fino a 50.000 per 4 sedute.

Bonus psicologo, come riscattarlo

Gli aventi diritto riceveranno un sms o un’e-mail con il codice univoco da presentare allo specialista individuato per iniziare il percorso di cura. Come spiegato dall’Inps, l’esito della richiesta sarà consultabile sulla medesima procedura utilizzata per la presentazione della domanda, in particolare, nella sezione ‘Ricevute e provvedimenti’.

In fase di prenotazione o di conferma della sessione di psicoterapia, il professionista dovrà a sua volta indicare il codice ricevuto insieme al codice fiscale del beneficiario.

Il beneficiario ha 180 giorni di tempo dalla chiusura delle graduatorie per riscattare il contributo, termine oltre il quale il codice sarà considerato scaduto. Le procedure di prenotazione delle sedute e le conferme delle stesse da parte dei professionisti, potranno essere effettuate già da giovedì 8 dicembre (qui avevamo spiegato fino a quando si può prenotare la prima seduta).