Bonus mamma 2021, a chi spetta e come richiederlo

La misura, in vigore dal 2017, è stata confermata anche per il 2021: tutto quello che c'è da sapere, dall'importo ai requisiti per ottenerlo

Il bonus mamma domani, noto anche come premio alla nascita, è un sussidio economico di 800 euro pensato per chi è già mamma, ma anche per le donne in stato di gravidanza. La misura è in vigore dal 2017, ma è stata confermata anche per il 2021 in attesa dell’avvio dell’assegno unico, così come il bonus bebè e il bonus nido. Viene erogato dall’Inps, senza limiti Isee. Tutto quello che c’è da sapere per fare domanda.

Bonus mamma 2021, a chi spetta e come richiederlo

Per ricevere gli 800 euro previsti dal bonus mamma 2021, a prescindere dal reddito, si deve presentare domanda all’Inps ed essere in possesso di alcuni documenti specifici:

  • il certificato sullo stato di gravidanza rilasciato dal medico (in cui è indicata anche la data indicativa del parto);
  • nel caso di parto già avvenuto, si dovrà autocertificare nella domanda la data del parto e il codice fiscale del neonato;
  • in caso di parto plurimo è richiesta l’indicazione di più minori in quanto la prestazione è riconosciuta per ogni minore;
  • specifici documenti dovranno invece essere presentati nel caso di adozione o affidamento avvenuto a partire dal 1° gennaio 2021.

La domanda può essere inoltrata all’Inps al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo). La si può presentare anche dopo la nascita del figlio, ma necessariamente entro il compimento del primo anno di età.

La richiesta può essere avanzata esclusivamente online sul sito dell’Inps, compilando l’apposito modulo: per poterlo fare è necessario essere in possesso del PIN, SPID o CIE. È consentito presentare domanda anche attraverso l’app dell’Inps.

Bonus mamma 2021: come viene erogato e quali sono le tempistiche

Il bonus viene versato dall’Inps in un’unica soluzione e attraverso una delle modalità richieste tra quelle disponibili:

  • bonifico domiciliato presso ufficio postale;
  • accredito su conto corrente bancario;
  • accredito su conto corrente postale;
  • libretto postale;
  • carta prepagata con Iban.

Di norma il bonus viene erogato in tempi brevi, anche se si segnalano alcune eccezioni: c’è chi ha dovuto attendere più di tre mesi.

Bonus mamma 2021: come funziona per le adozioni o le donne straniere

Il bonus mamma 2021 spetta anche nei casi di adozione o affidamento preadottivo: in tal caso, sarà la data di ingresso in famiglia il giorno a partire dal quale calcolare il termine di un anno per presentare la domanda (per la quale sono richiesti documenti specifici).

Possono richiedere il bonus di 800 euro anche le donne in gravidanza o neo mamme straniere residenti in Italia: l’assegno spetta sia alle donne straniere comunitarie sia a quelle extracomunitarie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus mamma 2021, a chi spetta e come richiederlo