Bonus da 500 euro in scadenza: chi lo può avere e dove spenderlo

Scade lunedì 28 febbraio il termine per spendere il Bonus Cultura per tutti coloro che sono nati nel 2002. Ecco cos'è e dove si può spendere

Scade oggi lunedì 28 febbraio il termine per spendere il Bonus Cultura per tutti coloro che nel 2022 hanno già compiuto o compiranno 20 anni. Ma cos’è e chi ne ha diritto? Vediamo nel dettaglio.

Cos’è il Bonus Cultura 18app

È un’iniziativa dedicata a promuovere la cultura fra i giovani. L’iniziativa, realizzata a partire dal 2016, è ora alla sua quinta edizione, dedicata ai ragazzi nati nel 2002.

Il Bonus Cultura è uno speciale bonus di 500 euro riconosciuto esclusivamente a chi ha 18 anni: la misura è stata resa strutturale con la Legge di Bilancio 2022.

Chi lo può richiedere

Si può richiedere al compimento dei 18 anni e poi c’è una finestra temporale più ampia per spenderlo. Possono usufruire del Bonus Cultura 18app tutti i ragazzi che abbiano compiuto 18 anni nel 2020, purché siano residenti in Italia o in possesso di permesso di soggiorno in corso di validità.

Tutti i nati nel 2002, cioè coloro che nel 2022 compiono 20 anni, hanno ancora fino ad oggi la possibilità di spendere il voucher. Il Bonus deve essere stato richiesto entro il 31 agosto 2021.

Dove e per cosa si può spendere

Il Bonus Cultura può essere utilizzato sia per acquisti in negozi fisici che online. Ecco l’elenco:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo (per “spettacoli dal vivo” si intendono produzioni di musica, danza, teatro, circhi e spettacoli viaggianti. Gli spettacoli di musica non includono eventi da ballo);
  • libri (inclusi audiolibri e libri elettronici, esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione). E’ possibile acquistare singole opere audiovisive (ad es. film), distribuite su supporto fisico o in formato digitale. Sono escluse le opere a carattere videoludico, pornografico o che incitano alla violenza, all’odio razziale o alla discriminazione di genere. Non è possibile acquistare abbonamenti per l’accesso a canali o piattaforme che offrono prodotti audiovisivi. Le opere, in ogni caso, devono essere tutelate dalla normativa vigente in materia di diritto d’autore e destinate al pubblico dal titolare dei diritti di utilizzazione, nonché commercializzate nel rispetto della normativa vigente
  • biglietti di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;
  • musica registrata (cd, dvd musicali, dischi in vinile e musica online, esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione);
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • corsi di lingua straniera;
  • prodotti dell’editoria audiovisiva (singole opere audiovisive, distribuite su supporto fisico o in formato digitale, con esclusione di supporti hardware di qualsiasi natura atti alla riproduzione.
  • abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.

Non ci sono limiti di spesa per un singolo acquisto. Non è tuttavia possibile comprare più di una unità di uno stesso bene o servizio: ad esempio, non potete acquistare più biglietti per uno stesso spettacolo al cinema o più copie dello stesso libro.

Qui trovate l’elenco completo di tutti gli esercenti aderenti, sia fisici che online.

Come ottenerlo

Chi ha compiuto 18 anni nel 2020 aveva tempo fino al 31 agosto 2021 per registrarsi sul sito www.18app.italia.it, che è anche l’unico strumento digitale per gestire i propri buoni spesa, da utilizzare come detto entro il 28 febbraio 2022.

Attenzione perché la 18app non si trova negli app store comunemente utilizzati per i telefoni. 18app è un’applicazione web raggiungibile soltanto dal sito ufficiale, che permette agli esercenti di registrarsi al servizio e offrire la vendita dei beni previsti dalla normativa ai 18enni; e ai 18enni di generare i buoni per l’acquisto dei beni offerti dagli esercenti registrati al servizio.

Per richiedere il Bonus Cultura è necessario registrarsi, come detto, a 18app. Come? Ecco i passaggi:

  • entrate nella homepage http://www.18app.italia.it, utilizzando le vostre credenziali SPID, e autorizzate l’accesso a 18app
    confermate i vostri dati visualizzati e accettate le condizioni d’uso
  • vi verrà inviata una email di conferma dell’esito positivo della registrazione ad avvenuto completamento della procedura
  • una volta completata la registrazione, potrete visualizzare il vostro portafoglio e spendere il Bonus Cultura 18app.

Se non avete uno smartphone o un pc potete comunque iscrivervi a 18app utilizzando un altro computer, magari da un amico o presso una biblioteca scolastica o pubblica.

E’ possibile iscriversi tramite qualsiasi computer, tablet o telefono collegati ad internet (la connessione alla Rete è dunque necessaria).

Come generare i buoni spesa

Per generare il buono dovete scegliere la tipologia di esercente, fisico o online, l’ambito e il tipo di bene da acquistare e indicare l’importo totale del buono con il quale potrete acquistare il bene. Vediamo la procedura:

  • scegliete il prodotto da acquistare e verificate che l’esercente sia registrato a 18app (sezione del burger menu “Dove spendere i buoni”).
  • accedete a 18app: effettuate l’accesso a 18app inserendo le vostre credenziali di identità digitale (qui come funziona lo SPID e come averlo), consultate il menù a tendina in alto a sinistra e seleziona la voce “CREA NUOVO BUONO”
  • scegliete se compiere l’acquisto presso un esercente fisico oppure online e successivamente l’ambito e il tipo di bene da acquistare
  • generate il buono del valore economico pari al bene da acquistare: inserite nel riquadro l’importo e seleziona la voce “CREA BUONO”. Se il buono è stato generato correttamente riceverete immediata comunicazione
  • spendete il buono presso l’esercente fisico o online individuato: Il buono così generato riporterà una serie d’informazioni e sarà pronto per essere speso. Potete stamparlo o salvarlo come PDF o immagine sui vostri dispositivi. In caso di errore potete ancora selezionare la voce “ANNULLA BUONO” e ripetere l’operazione (per la categoria Musei, Monumenti e Parchi l’operazione di annullamento sarà disponibile dopo alcuni giorni).

Cosa non si può fare con il voucher

Il Bonus Cultura non può essere né venduto né ceduto né scambiato, perché è un contributo strettamente personale. Chi lo fa è perseguibile dalla legge.

Se il vostro acquisto supera i 500 euro, valore massimo del Bonus, potete usufruire del valore del vostro Bonus Cultura fino ad esaurirlo completamente e aggiungere la parte rimanente per effettuare l’acquisto.

Per spendere i buoni nei negozi online vi può essere chiesto di effettuare una registrazione e indicare un metodo di pagamento valido per procedere o un documento d’identità o altro, perché le procedure di registrazione nei negozi online non dipendono da 18app, e sono invece discrezione degli esercenti che partecipano all’iniziativa.

Attenzione alle truffe: potrebbe capitarvi che qualcuno vi chieda di trasformare il vostro Bonus Cultura in denaro. Non fatelo assolutamente: si tratta di una truffa. Se ricevete o venite a conoscenza di un’offerta nella quale viene proposto di cedere il Bonus Cultura in cambio di denaro, inviate una mail a numeroverde@beniculturali.it segnalando il profilo di chi vi propone l’illecito.