Attenzione ai biglietti aerei venduti senza più i voli

Sono a rischio tutti i voli per Londra e il Regno Unito in partenza dall'aeroporto di Milano Linate a causa degli effetti della Brexit e di un decreto del Ministero dei Trasporti risalente al 2016

Scoppia il caso a Milano per la mancanza di voli dall’aeroporto di Linate – Enrico Forlanini diretti nel Regno Unito, e in particolare a Londra. Si tratta di un effetto della Brexit e di un decreto risalente a cinque anni fa. A rilanciare l’allarme è stato il sindaco Beppe Sala, che su un post su Instagram ha spiegato la situazione e promesso un intervento per non penalizzare il traffico dal capoluogo lombardo alla capitale inglese, in particolare per chi viaggia per motivi di lavoro.

Attenzione ai biglietti aerei venduti senza più i voli: cosa dice il decreto

Il decreto del Ministero dei Trasporti risale a novembre 2016, e porta la firma di Graziano Del Rio. Fu pensato come risposta al parere negativo della Commissione Europea sul precedente decreto Lupi, che mirava a rimuovere le restrizioni esistenti per il volume di traffico verso i Paesi membri dell’Ue dell’hub di Linate.

Con il decreto Del Rio, pur confermando la liberalizzazione dei servizi operanti nello scalo, il Governo Renzi ridefinì gli equilibri tra gli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate. Il primo assunse definitivamente il ruolo di gate intercontinentale ed extraeuropeo, e il secondo quello di centro per le tratte interne all’Unione Europea.

Il 31 gennaio 2021 il Regno Unito è ufficialmente uscito dall’Ue dopo il lungo iter politico e legale della Brexit. Gli accordi con gli altri Paesi membri prevedono la continuità dei voli da e per il Paese extracomunitario. Tuttavia non sono stati ancora firmati documenti ufficiali in tale senso.

Attenzione ai biglietti aerei venduti senza più i voli: cosa succede dal 30 ottobre

In attesa di chiarimenti da parte delle istituzioni europee e di eventuali trattative con il Regno Unito, i voli con destinazioni britanniche sono stati autorizzati in via eccezionale solo fino al 30 ottobre, al termine della stagione turistica.

Se il decreto Del Rio dovesse essere interpretato letteralmente, da quella data il traffico per Londra e le altre destinazioni della Corona dovrebbe passare interamente a Milano Malpensa.

Il primo cittadino milanese Beppe Sala ha fatto sapere via social di aver parlato con l’attuale ministro del Mit Enrico Giovannini, chiedendogli di aprire un tavolo di lavoro con l’Enac per tutelare i voli tra Milano Linate e Roma, particolarmente usati da imprenditori e pendolari, che vivrebbero un notevole disagio nel raggiungimento di Milano Malpensa.

Attenzione ai biglietti aerei venduti senza più i voli tra Milano e Londra: il caso

Attenzione dunque ai biglietti che riguardano viaggi a partire dal 1° novembre. Di seguito una panoramica dei vettori con cui è possibile acquistare ancora i biglietti per questa tratta anche dopo quella data, con i relativi prezzi, che hanno già subito un’aumento rispetto agli anni precedenti.

  • Milano Linate – Londra Gatwick con EasyJet da 25,99 euro.
  • Milano Linate – Londra Heatrow con Alitalia da 35,52 euro a 105,52 per la business class.
  • Milano Linate – Londra Heatrow con British Airways da 31 euro a 326 euro per la business class.

Sul sito dell’aeroporto, in ogni caso, l’ultima data disponibile per questi voli è quella del 30 ottobre.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Attenzione ai biglietti aerei venduti senza più i voli