Quanto ha speso (e guadagnato) Autostrade negli ultimi anni secondo Bankitalia

Da quando è caduto il ponte Morandi si parla di revoca della concessione, ma Bankitalia ha steso un rapporto su ricavi e costi dal 2009 al 2018

Sono passati quasi due anni dal crollo del ponte Morandi a Genova e da allora la politica si è spesso soffermata sul tema delle concessioni. Il M5S considera la revoca ad Autostrade per l’Italia (Aspi) l’unica azione possibile dal punto di vista governativo. La situazione però è in stallo, dato che per farlo lo Stato dovrebbe pagare circa 7 miliardi di euro. Senza il Milleproroghe sarebbero stati 23.

L’ultimo capitolo di questa storia è stato scritto con la gestione da parte di Aspi del nuovo ponte sul Polcevera, costruito al posto del Morandi. L’annuncio è arrivato dalla ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, e ha scatenato un nuovo dibattito politico, con il M5S fortemente critico. Nel frattempo, Autostrade ha rilasciato una nota in cui ha sottolineato come sia stato completato un radicale cambiamento di management e di tutti i processi aziendali. E come siano stati “realizzati in due anni investimenti per oltre 1 miliardo, aumentate le spese di manutenzione di oltre il 50%, tutti i controlli sulla rete effettuati da società esterne”.

Bankitalia e il rapporto su Aspi: pedaggi in aumento, lavori dimezzati

Ma sul tema delle concessioni è intervenuta anche la Banca d’Italia, con una relazione alla Commissione Lavori Pubblici del Senato. Nel rapporto inviato da Fabrizio Balassone, capo del Servizio Struttura Economica dell’istituto, si evidenzia come Autostrade abbia registrato un notevole aumento dei ricavi grazie all’aumento dei pedaggi ma un impegno di spesa negli investimenti praticamente dimezzato.

I punti salienti del rapporto:

  • tra il 2009 e il 2018 i ricavi da pedaggi sono cresciuti del 28% in termini nominali e del 13% in termini reali, prevalentemente in conseguenza del costante aumento delle tariffe;
  • nello stesso periodo la spesa annua per investimenti si è quasi dimezzata, raggiungendo il minimo nel 2017;
  • la spesa è stata destinata per la maggior parte al potenziamento della rete esistente.

Quanto ha guadagnato e quanto ha speso Aspi negli ultimi 10 anni

Nel rapporto sono contenute tutte le cifre che si riferiscono ai 7 mila chilometri autostradali, 6 mila dei quali soggetti a pedaggio. L’analisi dice che i ricavi annui di Aspi sono aumentati da 4,8 a 6,1 miliardi di euro

I ricavi annui dai pedaggi autostradali sono aumentati da 4,8 miliardi di euro a 6,1 miliardi di euro. È bene però sottolineare come questa cifra sia ingrossata dai proventi delle concessioni delle aree di servizio. Nel solo 2018, per esempio, i ricavi diversi dai pedaggi sono stati pari a 468 milioni di euro.

Per quel riguarda invece gli investimenti e la manutenzione, Bankitalia ha comunicato che tale spesa si è di fatto dimezzata, raggiungendo il minimo nel 2017. Guardando ai numeri, tra il 2009 e il 2018 la spesa annua è stata pari a 1,6 miliardi di euro seguendo però un trend decrescente (-46% in termini nominali, -51% in termini reali). Ha riguardato per il 60% circa il mantenimento e il potenziamento della rete esistente, mentre per il 40% circa la realizzazione di nuove opere.

A partire dal 2013 – precisa il rapporto -, il divario tra investimenti effettivi e programmati si è ampliato, raggiungendo il valore più elevato nel 2015, anno in cui gli investimenti effettivi ammontavano a circa la metà di quelli previsti. Successivamente, la forbice tra investimenti programmati e realizzati si è ridotta, principalmente per via del calo degli investimenti programmati, che sono diminuiti del 58% fra il 2015 ed il 2018, contro un 29% di investimenti realizzati.

Quanto ha speso Aspi per la manutenzione ordinaria

Il nodo principale è quello relativo alla manutenzione ordinaria, necessaria per far sì che non cadano più ponti o gallerie. Nel decennio 2009-2018, osserva Bankitalia in relazione al rapporto 2018 sulle concessionarie autostradali redatto dallo stesso MIT, la spesa media in Italia negli interventi di manutenzione ordinaria sulla rete autostradale è stata di 690 milioni di euro annui.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanto ha speso (e guadagnato) Autostrade negli ultimi anni secondo Ba...