Allarme smog: e il sindaco vieta la pizza

Siccità e inquinamento impongono drastiche misure

La lotta allo smog colpisce anche la pizza. A San Vitaliano,  un piccolo comune di 6.000 abitanti nel napoletano, un ordinanza del primo cittadino ha imposto lo spegnimento di tutti i camini e forni non in regola con gli standard di emissioni, compresi quelle delle pizzerie.

Una decisione drastica, ma che rispecchia lo stato di emergenza in cui versa l’intera penisola. Siccità e inquinamento hanno fatto salire a livelli record la quantità di polveri sottili presenti nell’aria.

 

 

Allarme smog: e il sindaco vieta la pizza