Viaggi: a Wall Street si scommette sulla ripresa

i

Nel giro di un mese sono sbarcate a Wall Street due nuove compagnie aeree, Frontier Airlines e Sun Country Airlines. Se si considera che tutte le compagnie statunitensi hanno perso oltre 35 miliardi di dollari lo scorso anno, secondo i dati di FactSet, le due quotazioni sono un segnale incoraggiante. Significa che gli investitori sono pronti a scommettere sulla ripartenza degli spostamenti e del settore turistico. Frontier Airlines, compagnia aerea a basso costo statunitense con sede a Denver, ha raccolto 570 milioni di dollari nella sua IPO, in un’operazione che la valuta circa 4 miliardi di dollari. Sun Country Airlines, low cost con sede nel Minnesota, ha invece racimolato circa 220 milioni dollari nella sua offerta pubblica iniziale, per una valutazione di circa 1,3 miliardi di dollari.

Le buone notizie per l’aviazione, e quindi di riflesso per il turismo più in generale, arrivano anche dal fatto che gli aeroporti statunitensi hanno registrato quasi tre settimane da oltre 1 milione di passeggeri al giorno, che American Airlines ha affermato che le prenotazioni primaverili sono al 90% dei livelli del 2019, che Delta smetterà di tenere vuoi i posti centrali a partire dal primo maggio o che United Airlines ha comunicato al personale che assumerà centinaia di piloti per tenere il passo con l’aumento della domanda.

“Possiamo vedere la luce alla fine del tunnel”, ha detto qualche giorno fa Scott Kirby, amministratore delegato di United Airlines, durante un evento sullo stato di salute del settore. “La domanda domestica per il segmento leisure si è quasi interamente ripresa. Questo dice qualcosa sul desiderio represso di viaggiare, il desiderio represso di ricreare quei legami con le persone”. Il mercato ha però anche dei segmenti che sono ancora del tutto il crisi. I viaggi di lavoro hanno mostrato pochi segnali di ripresa, pur rappresentando il 60%-70% delle vendite del settore, secondo l’organizzazione di compagnie aeree Airlines for America.

Le recenti quotazioni delle due compagnie aere non sono gli unici segnali dell’appetito di Wall Street per settori che sono stati pesantemente impattati da lockdown e restrizioni. Live Nation Entertainment, colosso dell’organizzazione di concerti statunitense, è in rialzo del 20% da inizio anno a 88 dollari per azione, dopo essere scesa poco sopra i 20 a marzo 2020. Hilton, una delle più grandi catene alberghiere del mondo, è in rialzo del 10% da inizio anno a 121 dollari per azione, dopo essere scesa poco sopra i 50 nel pieno della pandemia, mentre Booking Holdings è in rialzo del 6%. Carnival Corporation è in rialzo del 24% da inizio anno, anche è sensibilmente sotto i livelli pre Covid-19 e allo stesso modo le azioni di Norwegian Cruise Line valgono nemmeno la metà rispetto a febbraio 2020, ma da inizio anno sono in rialzo del 9%. Expedia, portale di prenotazione viaggi, ha invece raggiunto il massimo storico a marzo 2021, in rialzo del 31% da inizio anno.

Per avere un termine di paragone, l’indice S&P 500 ha guadagnato poco meno del 7% nello stesso periodo e il Nasdaq il 4%. “Il mercato può occasionalmente essere colto di sorpresa da eventi come una pandemia globale o uno tsunami, ma dal punto di vista della direzione di solito non sbaglia”, ha scritto Aaron Edelheit, CEO dell’hedge fund Mindset Capital, commentando i rialzi delle società legate al settore leisure e travel. “Il mercato azionario ci sta dicendo che questa estate ci sarà un magico ritorno ai concerti, ai viaggi e alle suggestioni in persona”, ha aggiunto.

La strada per una piena ripresa economica non sarà però priva di rischi e soprattutto di ondate di volatilità sui mercati. Secondo Nadège Dufossé, Head of Cross Asset Strategy della società di asset management Candriam, ci saranno di due tipi di rischi. “Nel breve termine, ulteriori lockdown rallenteranno la ripresa economica e potrebbero produrre delusioni temporanee nei dati economici – spiega – Nei prossimi sei mesi, il principale rischio identificabile è quello legato al venir meno del sostegno monetario e fiscale”. Secondo l’analista bisogna però “tenere a mente la traiettoria e resistere alle fasi di volatilità che attraverseremo nelle prossime settimane”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggi: a Wall Street si scommette sulla ripresa