Venti di guerra Usa-Europa: Trump minaccia nuova ondata di dazi contro UE

Per un valore di 11 miliardi di dollari, in risposta agli aiuti Ue ad Airbus. Usa pronti a colpire elicotteri, vini, formaggi e motociclette: nel mirino Pecorino e prosecco

Neanche il tempo di finire una “guerra” che Donald Trump ne prepara già un’altra. Mentre la guerra commerciale tra USA e Cina sembra vicina ad una soluzione positiva dopo mesi di trattative, nel mirino dell’inquilino della Casa Bianca finisce ancora il Vecchio Continente.

Venti di guerra tra Stati Uniti ed Unione europea, che dalla tregua commerciale siglata lo scorso luglio 2018 hanno fatto pochi passi avanti nei negoziati. Nuova ondata di dazi all’orizzonte. L’amministrazione Trump, infatti, minaccia nuovi dazi su circa 11 miliardi di dollari di importazioni dall’Europa. Nel lungo elenco elicotteri a uso civile, pesce, burro, formaggi incluso il pecorino e il francese Roquefort , olio di oliva, marmellate, vini, liquori e, tra gli altri prodotti, olii essenziali.

Ad annunciarlo, l’agenzia del commercio estero Usa (Office of US Trade Representative) in un documento in cui si cita “il danno” causato agli Stati Uniti dai sussidi europei ad Airbus, la rivale di Boeing che ha già commentato dicendo di “sostenere il rappresentante commerciale Usa e il suo team nei loro sforzi per creare un campo da gioco equo nel mercato globale degli aerei”.

A detta degli Stati Uniti, alla base delle ragioni che hanno spinto il commissario al commercio, Robert Lighthizer, a muoversi in tale direzione, dunque, gli aiuti concessi ad Airbus, che “hanno penalizzato gli affari di Boeing” nel blocco europeo. Il comportamento della Ue, a detta degli Usa, violerebbe le regole dell’Organizzazione mondiale per il commercio (Wto), che a sua volta però ha accusato gli Stati Uniti di aver concesso sostegni illeciti a Boeing.

“Il nostro obiettivo finale è raggiungere un accordo con l’Unione per porre fine a tutte le sovvenzioni non coerenti con le regole del Wto sui grandi velivoli civili”, ha fatto sapere il commissario Usa. “Quando l’Ue metterà fine a questi sussidi dannosi, i dazi aggiuntivi degli Stati Uniti potranno esser revocati”.

Allo stato attuale, prese in considerazione due categorie di dazi. La prima chiama in causa nuovi elicotteri, nuovi aerei e la loro componentistica in arrivo da Francia, Spagna, Germania e Regno Unito.

Ma nella lista, appunto, anche prodotti alimentari  – tra cui Pecorino e prosecco – e dell’industria tessile, della plastica e della carta provenienti da tutta Europa. Prima di attivare queste misure, gli Stati Uniti attenderanno che il Wto stimi il valore di quelle che vengono definite ‘contromisure’ rispetto ai sussidi europei a Airbus.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Venti di guerra Usa-Europa: Trump minaccia nuova ondata di dazi contro...