USA: esplode la bolla dei mutui studenteschi. Laureati con 35mila dollari di debiti

Secondo gli esperti rischia di essere un freno per l'intera economia

Una bomba ad orologeria sul sistema americano: è il debito contratto dagli studenti che vogliono frequentare le costose – a volte costosissime – università Usa.

Si tratta dei cosiddetti prestiti Stafford, dal nome del programma federale che offre mutui a tassi agevolati e condizioni di rimborso favorevoli una volta entrati nel mondo del lavoro. Ma il guaio è quando quei neolaureati non riescono a trovare lavoro. Succede al 7,8% degli studenti, ai quali si somma un altro 17% di quelli che lavorano ma non abbastanza da poter ripagare il debito o che sono ancora in cerca di occupazione. Risultato: appena laureati si ritrovano sulle spalle un fardello di circa 35mila dollari.

Gli ‘student debts’ risultano aumentati di oltre il 13% (a quota 1320 miliardi di dollari) rispetto all’inizio del 2013: quattro volte il Pil della Danimarca, due volte e mezzo il deficit pubblico statunitense, 21 volte il patrimonio netto di Warren Buffett, con un aumento stimato di circa 100 miliardi l’anno.

«Queste sono cifre enormi – spiega Maggie Thompson, executive director di Generation Progress, braccio “giovanile” di uno dei più importanti think thank americani – è necessario affrontare al più presto il problema, che non è un freno solo per le giovani generazioni ma per l’intera economia».

Intanto però gli studenti americani devono fare i conti con rette universitarie sempre più care: anche quelle pubbliche, di norma meno costose, tra spending review e cospicui tagli all’istruzione hanno alzato i prezzi. Le condizioni degli studenti americani sono molto difficili anche durante il percorso di studi: è stato evidenziato da numerosi articoli come essi rinuncino a tutto, persino a nutrirsi adeguatamente, pur di rimanere entro i limiti di spesa di cui dispongono.

Leggi anche:
Le lauree più richieste nel mondo del lavoro e le più redditizie
Le lauree che creano più disoccupati

USA: esplode la bolla dei mutui studenteschi. Laureati con 35mila doll...