UE, Dombrovskis apre agli Eurobond

Apertura sullo strumento più richiesto dai paesi in difficoltà, sul tavolo la proposta francese

(Teleborsa) – Sul tema degli Eurobond “sappiamo che stanno preparando delle proposte e sul tavolo c’è già quella francese. La Commissione lo ha detto chiaramente: siamo aperti a ogni opzione, abbiamo bisogno di una risposta ambiziosa, coordinata ed efficace contro la crisi. Siamo pronti a facilitare questo lavoro”. Lo afferma il Vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis in un’intervista a La Repubblica.

Secondo Dombrovskis però “E’ logico usare il MES come prossima linea di difesa perchè è già capitalizzato e ha già capacità di prestito. Dobbiamo trovare un compromesso pragmatico, una soluzione su misura per questa crisi che ci permetta di attivarlo. Una qualche forma di condizionalità è legalmente necessaria, ma non stiamo parlando di una classica condizionalità macroeconomica”.

LA RICETTA DEL “PIU'” – Il Vicepresidente sottolinea poi che “oggi portiamo un nuovo pacchetto: l’obiettivo è di preservare quanto più possibile imprese e occupazione. Più aziende salviamo, più posti di lavoro manteniamo, più veloce sarà la ripresa economica. Ecco perchè abbiamo proposto “SURE”, uno strumento che avrà fino a 100 miliardi da prestare ai Governi nazionali a condizioni vantaggiose per sostenere gli ammortizzatori sociali. Inoltre abbiamo accordato massima flessibilità su come usare i fondi europei: potranno essere impiegati senza co-finanziamento nazionale e trasferiti tra le regioni di un Paese”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UE, Dombrovskis apre agli Eurobond