Ue boccia (ancora) la manovra. Ma Conte tira dritto: “Convinti delle nostre ricette”

La Commissione richiama l'Italia su Reddito di Cittadinanza e Quota 100

Da una parte l’Ue. Dall’altra l’Italia. Nel mirino la manovra targata Lega-Cinquestelle. Il copione è sempre lo stesso e va avanti ormai da mesi: Bruxelles tira le orecchie a Roma ma il Governo tira dritto, lasciando cadere nel vuoto i richiami praticamente ormai all’ordine del giorno.

Ieri, infatti, è arrivata l’ennesima bocciatura: “La Manovra italiana include misure che rovesciano elementi di importanti riforme fatte in precedenza, in particolare sulle pensioni, e non include misure efficaci per aumentare il potenziale di crescita”. Lo scrive la Commissione Ue nel Country Report sull’Italia.

Nel mirino finisce anche il tanto discusso reddito di cittadinanza: “Bisogna guardare all’impatto sui conti, ma monitoriamo l’impatto che avrà sull’occupazione”, visto che “le politiche del lavoro restano deboli in Italia”, ha precisato il commissario europeo al Lavoro, Marianne Thyssen

Conte tira dritto: “Convinti delle nostre ricette” – Roma, ancora una volta, fa spallucce e incassa l’ennesimo pollice verde ma nessun passo indietro. L’imperativo è tirare dritto. Lo conferma il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha replicato sottolineando come le “misure della Manovra non sono recessive, ne siamo convinti”.Intendiamo promuovere la crescita ma anche l’equità sociale – ha aggiunto -, valori altrettanto importanti della crescita del Pil”.

Di Maio: “Non blocchiamo la crescita” – La pensa così anche Luigi Di Maio, indirettamente chiamato in causa visto che del Reddito di Cittadinanza è stato il fautore. Il Leader pentastellato, nella bufera dopo la doppia debacle del Movimento in Abruzzo e Sardegna, chiamato a dover fermare in fretta una vistosa perdita di consensi, rimanda con decisione le critiche al mittente:  “Non credo che le nostre misure stiano bloccando la crescita”, ha risposto il Vicepremier. Che ha precisato: “Noi siamo al Governo da otto mesi e abbiamo davanti quattro anni di governo che devono servire a rafforzare la produzione italiana proprio per evitare che in momenti di incertezza europea l’Italia non resti schiacciata”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ue boccia (ancora) la manovra. Ma Conte tira dritto: “Convinti d...