Twitter nel mirino degli hacker: escogitata maxi-truffa su Bitcoin

Tra i profili colpiti quelli di decine di personaggi famosi: da Jeff Bezos a Bill Gates, passando per Barack Obama. I dettagli

Nella notte tra il 15 e il 16 luglio, Twitter è stato preso di mira dagli hacker. I media parlano in particolare di uno dei più grandi attacchi informatici mai subiti dal popolare social network, attraverso il quale gli autori hanno avuto accesso ai profili di decine di personaggi famosi.

L’attacco hacker, cosa è successo

Non solo gli hacker si sono introdotti in quei profili, ma hanno anche pubblicato messaggi a loro nome. Tra le vittime dell’hackeraggio, l’imprenditore Elon Musk, Jeff Bezos e Bill Gates, il cantante Kanye West (reduce dall’annuncio della sua candidatura alla presidenza Usa) e sua moglie Kim Kardashian, l’ex presidente statunitense Barack Obama e il candidato dei democratici alle prossime elezioni Joe Biden.

Oltre ai profili di tali personaggi, a finire nel mirino degli hacker sono stati anche gli account di alcune aziende, come Apple e Uber. Gli attacchi sarebbero riusciti a superare la “barriera” della doppia autenticazione necessaria per effettuare il login, e pare che abbia sfruttato un pannello di controllo per gli impiegati di Twitter.

La maxi-truffa Bitcoin

Dai profili violati è stato pubblicato un messaggio simile, in cui si chiedeva di donare mille dollari in Bitcoin al proprio indirizzo, assicurando che in cambio avrebbero versato 2mila dollari sempre in Bitcoin. In alcuni casi, si specificava che le donazioni sarebbero state destinate alla lotta contro il Covid: e secondo quanto riportano i media americani, sarebbero centinaia le persone che, fidandosi dell’autorevolezza dei personaggi, avrebbero effettuato davvero la donazione.

Pare inoltre che l’indirizzo blockchain degli hacker avrebbe raccolto più di 100mila dollari. Secondo quanto riporta la BBC, il sito a cui in alcuni casi si invitava a inviare denaro era stato registrato con l’indirizzo e-mail mkeyworth5@gmail.com, associato al nome di “Anthony Elias”.

La risposta di Twitter

“È una giornataccia per noi a Twitter”, ha scritto l’amministratore delegato della compagnia, Jack Dorsey. “Stiamo tutti malissimo per quanto accaduto. Stiamo cercando di capire di più e condivideremo tutto quello che sapremo quando avremo un quadro più completo”.

Secondo la ricostruzione dell’azienda, gli hacker avrebbero effettuato un attacco coordinato contro alcuni dipendenti della società, grazie al quale hanno poi avuto accesso al sistema interno utilizzato dalla piattaforma. Nell’immediatezza dell’allarme, Twitter ha sospeso a titolo precauzionale la possibilità di pubblicazione agli account verificati, non solo quelli colpiti dall’attacco.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Twitter nel mirino degli hacker: escogitata maxi-truffa su Bitcoin