Tutto sulle novità in bolletta luce e gas di aprile 2022

Quali sono le novità più importanti che riguarderanno le bollette luce e gas nel mese di aprile 2022 e come risparmiare sui costi. 

Parlare di bollette luce e gas di questi tempi fa drizzare i capelli in testa: aumento e rincaro sono state le parole d’ordine per tanti mesi e le preoccupazioni sono cresciute  in seguito all’invasione russa dell’Ucraina. 

Nonostante tutto, ad aprile 2022 è arrivata una prima importante novità che ha portato un cambio di rotta rispetto allo stallo dei mesi precedenti: Arera ha infatti comunicato un calo dei prezzi di luce e gas per tutto il secondo trimestre 2022

Scopri quali sono le offerte luce e gas più convenienti

Dalla riduzione dei prezzi agli interventi del Governo

Dopo un primo trimestre 2022 un po’ turbolento, il secondo trimestre sarà contrassegnato da:

  • una riduzione della luce del 10,2%;
  • un decremento del costo del gas del 10%

Si tratta di percentuali valide per il prezzi del mercato tutelato, alle quali si aggiungono l’abolizione degli oneri generali di sistema, la riduzione dell’IVA sul gas al 5% (si tratta di una delle voci di spesa delle bollette di luce e gas), il rafforzamento dei bonus sociali luce e gas

Questi ultimi, divenuti automatici dal 2021, hanno permesso a tante famiglie di ricevere un contributo reale sotto forma di sconto in bolletta: con le novità di aprile 2022, saranno 3 milioni le famiglie che potranno usufruire del bonus elettrico e 2 milioni i nuclei familiari che riceveranno il bonus gas – il tetto ISEE per accedere al bonus è stato infatti portato da 8.265 euro a 12.000 euro

Nella pratica, sono stati stanziati:

  • 300 milioni per il bonus elettrico, che si divide in bonus per disagio economico e bonus per disagio fisico (contributi cumulabili tra loro);
  • 100 milioni per il bonus gas. 

La platea dei beneficiari è stata ampliata grazie al Dl Ucraina bis, con il quale sono stati stanziati ulteriori 102,8 milioni di euro. 

Scopri come risparmiare sulla bolletta di luce e gas

A quanto ammontano i bonus sociali ad aprile 2022?

Il bonus energetico che si riceve in presenza di una condizione economica di svantaggio presenta i seguenti importi:

  • 128 euro per i nuclei familiari composti da 1-2 persone, ai quali si aggiunge un bonus straordinario per il 2° trimestre pari a 109,20 euro;
  • 151 euro per le famiglie di 3-4 persone, più una compensazione di 132,86 euro;
  • le famiglie numerose, con più di 4 persone, riceveranno invece un assegno ordinario pari a 177 euro, al quale si aggiunge un contributo aggiuntivo di 155,61 euro. 

Diversi gli importi per i titolari del bonus elettrico per disagio fisico, riservato ai clienti domestici che, a causa di una grave malattia, sono costretti a utilizzare un’apparecchiatura elettromedicale per mantenersi in vita. 

Anche in questo caso saranno previste delle compensazioni integrative rispetto ai precedenti importi e saranno pari a:

  • 36,40 euro, per potenza impiegata fino a 3kW, nel caso in cui l’extraconsumo sia inferiore a 600 kWh/anno (in riferimento a un consumo di 2.700 kilowattora all’anno);
  • 62,79 euro per extraconsumi compresi tra 600 e 1.200 kWh;
  • 90,09 euro, per extraconsumo superiore ai 1.200 kWh/anno. 

Per quanto riguarda, invece, il bonus gas, gli importi varieranno in relazione alla famiglia anagrafica, alla zona climatica e agli utilizzi che si fanno del gas. Nello specifico, la compensazione corrisponderà:

  • a 20,93 euro per le famiglie fino a 4 persone che utilizzano il gas per l’acqua calda sanitaria e/o la cottura, per le zone climatiche che vanno dalla A alla F;
  • a 37,31 euro per le famiglie con più di 4 persone che utilizzano il gas per l’acqua calda sanitaria e/o la cottura, per le zone climatiche che vanno dalla A alla F.

Nel caso di utilizzo del gas per acqua calda sanitaria e/o cottura + riscaldamento, le integrazioni per le famiglie fino a 4 persone saranno le seguenti:

  • 2,73 euro (zona climatica A/B);
  • 7,28 euro (zona climatica C);
  • 17,29 euro (zona climatica D);
  • 16,38 euro (zona climatica E);
  • 56,42 euro (zona climatica F).

Nel caso di utilizzo del gas per acqua calda sanitaria e/o cottura + riscaldamento, le integrazioni per le famiglie con più di 4 persone saranno le seguenti:

  • 13,65 euro (zona climatica A/B);
  • 20,02 euro (zona climatica C);
  • 32,76 euro (zona climatica D);
  • 33,67 euro (zona climatica E);
  • 85,54 euro (zona climatica F).

Quanto detto fin qui è molto importante perché rende l’idea della situazione attuale e di quanto è stato fatto per sostenere famiglie (e aziende) in questo momento di difficoltà. Per usufruire di un risparmio ancora maggiore, si consiglia comunque di valutare con attenzione le offerte luce e gas del mercato libero. Nello specifico, puntando su una promozione che segue l’andamento del mercato, si potranno riuscire a ridurre ancor di più i costi in bolletta.