Tutta colpa dello smartphone: gli italiani discutono di più e dormono di meno

L'Italia è il Paese europeo in cui si discute più spesso a causa del cellulare

(Teleborsa) In principio era la mela della discordia. Ma si sa, i tempi cambiano. E gli “oggetti” pure. Posate perciò la “vecchia” e succosa mela, color rosso rubino, e prendete in mano il vostro super accessoriato smartphone. Un’ operazione che, siamo pronti a scommettere,  non vi risulterà tanto difficile visto che ormai viviamo a strettissimo contatto con questo aggeggio, per tanti versi rivoluzionario, che a volte, però, può diventare letteralmente infernale. E allora, nell’era tecnologica, a finire sul banco degli imputati è proprio lui,  motivo del contendere: lo smartphone.

Lo rivela la Global Mobile Consumers Survey di Deloitte, la ricerca che coinvolge 31 paesi al mondo e delinea le tendenze relative alle abitudini e ai comportamenti degli utenti connessi tramite smartphone e tablet.

Lo smartphone della discordia – Basta snocciolare qualche dato: l’Italia, infatti, è il Paese europeo in cui si discute più spesso a causa del cellulare con il 27% delle coppie litiga proprio a causa del telefonino. Discussioni dal retrogusto “tecnologico” anche in Polonia e Francia, rispettivamente con il 21% e 16%.

OLANDA, STATE BUONI SE POTETE – E’ l’Olanda, invece, il paese dove ci si arrabbia di meno in Europa, con i diverbi tra i partner che si limitano al 13%.

MAMMA E PAPA’ TROPPO DISTRATTI – Pensate che sia la fascia più giovane a non poter fare a meno del cellulare, h24 con gli occhi incollati davanti allo schermo? Ebbene, sbagliate. Perchè sono i figli (27%) che bacchettano i genitori quelli che, in teoria, dovrebbero dare il buon esempio e invece passano le giornate al sapor di messaggini e chiamate.

“GOSSIP DA SMARTPHONE” – Quasi un quarto degli intervistati (21%) usa ogni giorno il telefonino per seguire i Vip e i protagonisti dello show business, conferendo all’Italia il primo posto in Europa per il “gossip da smartphone”, in netta contrapposizione con l’Olanda, dove solo il 7% degli intervistati segue i personaggi famosi sui social.

CHI CERCA L’AMORE E CHI LA DEA BENDATA – Il 3% usa lo smartphone per cercare l’anima gemella mentre il 2% tenta la fortuna con le scommesse online.

NESSUN DORMA…SENZA CELLULARE IN MANO – Oltre a mettere il dito tra moglie e marito, il cellulare crea scompiglio anche tra vita privata e vita lavorativa: con l’utilizzo dei telefoni aziendali, la reperibilità diventa h24 costringendo a sacrificare tempo libero e ore di sonno per rispondere alle email, spesso anche durante la notte (83%). Il 57% delle persone in carriera controlla immediatamente il telefono al mattino, appena svegli, il 59% supera le 200 volte durante il giorno, l’80% si addormenta con il cellulare in mano.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutta colpa dello smartphone: gli italiani discutono di più e dormono...