Turismo, una linfa da 88 miliardi per l’economia italiana

Il turismo si rivela una linfa vitale per l’economia italiana: nel 2015 il valore aggiunto prodotto in Italia dalle attività connesse al turismo è stato di 87,8 miliardi di euro, pari al 6% del valore aggiunto totale dell’economia. E’ quanto emerge da un rapporto dell’Istat.

Il consumo turistico interno ammonta a 146,3 miliardi di euro. La parte prevalente va attribuita ai turisti italiani, con il 43,9% del totale, mentre il turismo straniero rappresenta una quota pari al 32,9%.

Il turismo internazionale, detto anche turismo inbound, rappresenta una parte rilevante della domanda turistica in Italia ed ha speso più di 48 miliardi di euro. Quasi il 50% di questo importo è stato destinato all’alloggio e alla ristorazione, mentre circa il 40% ha riguardato l’acquisto di prodotti non tipicamente turistici, inclusi quelli relativi allo shopping.

Il turismo domestico, con circa 64 miliardi di spesa nel 2015, ricopre un ruolo di primo piano in Italia, ma gli italiani nello stesso periodo hanno speso anche 24 miliardi di euro per viaggi all’estero (turismo outbound).

Sommando la spesa degli stranieri a quanto speso dagli italiani in Italia si giunge ad un totale di circa 112 miliardi di euro. A questo ammontare occorre, però, aggiungere anche quanto speso non direttamente dai turisti, ma che si riferisce a viaggi per affari, servizi resi dall’utilizzo per vacanza delle seconde case di proprietà, consumi turistici collettivi sostenuti dalle amministrazioni pubbliche. Considerando anche queste componenti, si giunge appunto al totale di oltre 146 miliardi di euro.

Anche le spese di trasporto assorbono una quota importante (14,9%) e tra le varie modalità di trasporto quello aereo è il più rilevante (6,1%).

Dal lato dell’offerta, il prodotto che ha un peso maggiore all’interno del consumo turistico interno è quello relativo agli esercizi ricettivi (20,8%), seguito dai servizi abitativi per l’uso delle seconde case di proprietà (15%) e dalla ristorazione (13,3%). Nel 2015 i turisti stranieri hanno speso più di 48 miliardi di euro in Italia, mentre gli italiani hanno speso circa  24 miliardi di euro in viaggi all’estero.

Turismo, una linfa da 88 miliardi per l’economia italiana