Treviso: bancomat si rompe e regala soldi

Ma chi ne ha approfittato dovrà restituire tutto

Se l’incubo di chiunque di noi davanti ad uno sportello bancomat è quello di non vederci restituita la carta, il sogno è quello di uno sportello difettoso che ‘regala’ soldi.

A Treviso è successo. Nello sportello della Cassa di Risparmio del Veneto situato alla stazione, tra venerdì sera e sabato a mezzogiorno il sistema elettronico è impazzito e ha iniziato ad emettere pagamenti non richiesti, erogando somme superiori del 150% a quelle richieste.

Per diciotto ore, gli utenti che si recavano allo sportello hanno goduto così di un’isperata “manna”. Che andrà però regolarmente restituita: gli agenti della polizia ferroviaria hanno ricostruito che i prelievi sarebbero stati una ventina.

Chi ha prelevato il denaro in quel lasso temporale sarà in ogni caso contattato dalla banca per restituire il denaro.

Leggi anche:
Pochi prelievi al bancomat? Ora si rischia l’accertamento fiscale
Truffe, hacker e prelievi sul conto online: come difendersi
Carte di credito clonate: ecco come difendersi
Carte di credito: confronto commissioni. Tabella
Contanti e carte di credito addio: ecco come pagheremo in futuro

Treviso: bancomat si rompe e regala soldi