Trenitalia e Italo nel mirino dell’Antitrust: “Biglietti online più cari”

Trenitalia indirizzerebbe i clienti verso le soluzioni più costose. Italo nel mirino per i sovraccosti sulle chiamate

Trenitalia e Ntv (meglio conosciuto come Italo) nel mirino dell’Antitrust. A seguito di svariate denunce da parte dei viaggiatori e delle associazioni dei consumatori, l’Autorità garante della concorrenza ha deciso di avviare due distinti procedimenti in materia di pratiche commerciali scorrette: il primo, nei confronti di Trenitalia, con riguardo ai sistemi elettronici di ricerca e acquisto delle soluzioni di viaggio. Il secondo, verso Nuovo Trasporto Viaggiatori, che gestisce i treni a marchio Italo appunto, in riferimento all’assistenza prestata alla clientela tramite call center telefonici.

Molti i consumatori e le associazioni che hanno denunciato possibili scorrettezze nella gestione della vendita dei biglietti. Per il gruppo Fs le verifiche non hanno riguardato solo il sito, ma anche l’applicazione di Trenitalia e le macchinette automatiche presenti nelle stazioni ferroviarie. In particolare, l’ipotesi che nell’opzione “tutti i treni” venga fornita “un’informazione incompleta riguardo ai treni effettivamente disponibili sulla tratta e orario scelti dall’utente, con esclusione, soprattutto, di molti regionali”: il che – secondo l’Antitrust – orienterebbe il consumatore verso l’acquisto della soluzione più veloce ed onerosa.

Per quanto riguarda Ntv, invece, sotto la lente dell’Antitrust c’è soprattutto l‘assistenza telefonica. Il sospetto è che rivolgendosi agli operatori non solo si debba utilizzare un numero a sovrapprezzo con costi che, oltre ad essere “già alti in partenza”, sono “suscettibili di aumenti ulteriori e non prevedibili”. Inoltre, Ntv avrebbe predisposto un numero a tariffa urbana dedicato all’acquisto dei biglietti che al momento dell’acquisto “applicherebbe un sovrapprezzo senza fornire adeguati chiarimenti”. Soddisfatte le associazioni dei consumatori.

Leggi anche:
Pendolari, rivoluzione biglietti Trenitalia: saranno validi solo 24 ore
Cartella Equitalia per chi non paga il biglietto del treno o bus
Pendolari, ecco le città italiane da incubo
Ferrovie, addio al biglietto chilometrico. La protesta dei pendolari
Disagi e ritardi su rotaia: le 10 tratte peggiori

Trenitalia e Italo nel mirino dell’Antitrust: “Biglietti o...