Treni, a Pasqua anche in Italia il low-cost tedesco. Per ora solo al Nord

Qualità e puntualità tedesca. Ora anche a basso costo: da Milano a Trento bastano 9 euro. Partono le offerte low-cost di Pasqua della Deutsche Bahn in Italia. Che spaventano le FS

Si erano già fatti notare a Natale: mentre le ferrovie italiane alzavano bandiera bianca di fronte al Generale Inverno, con i treni bloccati dal ghiaccio per ore e la direzione FS che consigliava ai passeggeri di portarsi panini e coperte, i convogli targati DBOBB (ferrovie tedesche e austriache) viaggiavano senza problemi sulla linea del Brennero con diramazioni per Milano e Bologna.

Siamo a Pasqua e il servizio ferroviario austro-tedesco in Italia continua puntuale e affidabile. E anche concorrenziale: per la tratta Milano-Trento si possono spendere 9 euro. Peccato che quasi nessuno lo sappia. Già, perché sui tabelloni delle stazioni interessate (oltre Milano e Bologna, anche Verona, Trento e Bolzano) non troverete nessun orario di arrivo o di partenza di questi treni. E se chiedete in biglietteria non avrete nessuna informazione. La concorrenza spaventa le ferrovie italiane.

Come in aereo: si paga meno
se si prenota in anticipo

Ma ora la joint venture tra DB, OBB e l’italiana FNM, le Ferrovie Nord Milano, ha deciso di venire allo scoperto. A tre mesi dalla partenza del primo treno ecco arrivare le offerte di Pasqua annunciate con una campagna pubblicitaria sui giornali. “Comodi, convenienti e affidabili” è la promessa di Db Bahn. Una promessa che ha tutta l’aria di essere mantenuta.

Se sulla qualità germanica si può facilmente scommettere – massimi indici di puntualità, pulizia, personale trilingue a bordo – ora anche sui prezzi i tedeschi diventano concorrenti “pericolosi”. Introducendo anche per i treni la logica del low-cost: paghi meno se prenoti in anticipo.

Due esempi di offerte low-cost:

– Milano-Trento o Bologna-Trento: 9 euro, contro rispettivamente 23,35 o 11,30 euro delle nostre FS

– Milano-Monaco di Baviera: 43, 50 euro contro 78 euro.

E non si tratta solo di offerte pubblicitarie: sono tariffe che si trovano davvero, con almeno tre giorni di anticipo sulla partenza ed escludendo alcune date di punta. Esattamente come succede per gli aerei. E gli austro-tedeschi puntano anche sulle famiglie per le vacanze di Pasqua: nei viaggi internazionali i ragazzi fino a 15 anni viaggiano gratis.

I biglietti, come dicevamo, non possono essere fatti in stazione agli sportelli FS, ma si possono solo acquistare on-line o presso alcune agenzie di viaggio. Se fate i biglietti sul treno pagherete la tariffa piena ma senza sovrapprezzo.

Il servizio DB-OBB per ora si ferma a Bologna. Entro l’anno prevedono però di arrivare anche a Venezia e Firenze. In verità sul sito di Db Bahn si può acquistare anche il biglietto fino a Roma. Ma da Verona in poi il treno sarà quello delle ferrovie italiane. Al call center lo precisano subito quando si chiedono informazioni. Come a voler declinare ogni responsabilità. (A.D.M.)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Treni, a Pasqua anche in Italia il low-cost tedesco. Per ora solo al N...