Tredicesima sotto l’albero, ma a festeggiare è il fisco

A fronte di circa 47 miliardi di mensilità aggiuntiva che a dicembre saranno erogati a 33,7 milioni di pensionati, operai e impiegati, l’erario, attraverso le ritenute Irpef, ne preleverà 11

(Teleborsa)  Natale è da tradizione il mese della tredicesima attesa da tantissimi lavoratori che la aspettano con ansia per togliersi qualche sfizio in più proprio nel periodo dell’anno dedicato ai regali, per se stessi e per gli altri. Ma occhio a esultare, conti alla mano infatti a sorridere, come sempre, è il fisco. 

BUON NATALE, FISCO! – A fronte di circa 47 miliardi di mensilità aggiuntiva che a dicembre saranno erogati a 33,7 milioni di pensionati, operai e impiegati, l’erario, attraverso le ritenute Irpef, ne preleverà 11 e alla fine in tasca ai beneficiari ne rimarranno 36. Lo segnala la CGIA di Mestre.
Ma ovviamente l’auspicio è che una maggior disponibilità di liquidità si traduca in una boccata d’ossigeno per la nostra economia, in affanno. Grazie alla gratifica natalizia, infatti, segnala ancora l’associazione degli artigiani mestrini,  si spera che a far festa siano anche i piccoli commercianti e le botteghe artigiane. E’ vero che una buona parte di questa mensilità sarà spesa nel mese di dicembre per pagare la rata del mutuo, le bollette, il saldo dell’Imu/Tasi sulla seconda abitazione e la Tari (tributo per l’asporto e lo smaltimento dei rifiuti), ma è altrettanto auspicabile che la rimanente parte venga utilizzata per far ripartire i consumi interni.
“Negli ultimi 10 anni – dichiara il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo – gli acquisti natalizi sono crollati di circa il 50 per cento, con una spesa complessiva che l’anno scorso si è attestata attorno ai 10 miliardi di euro. Questa contrazione ha penalizzato soprattutto i negozi di vicinato, mentre gli outlet e la grande distribuzione organizzata sono riusciti ad ammortizzare il colpo. Speriamo che anche grazie alle tredicesime, in questo ultimo mese dell’anno si torni a spendere intelligentemente, ridando così fiato alla domanda interna che in Italia rimane ancora troppo debole”.
A livello territoriale la regione che presenta il più alto numero di beneficiari della tredicesima mensilità è la Lombardia: le persone interessate saranno poco più di 6 milioni. Seguono i 3.255.000 residenti nel Lazio e i 2.923.000 abitanti del Veneto.  

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tredicesima sotto l’albero, ma a festeggiare è il fisco