Tokyo, tassi d’interesse azzerati

La mossa della banca centrale giapponese varata per combattere la deflazione e la super valutazione dello yen

Sorpresa. Banca del Giappone ha ridotto i tassi d’interesse promettendo di mantenerli a zero fino a quando i prezzi non si saranno stabilizzati. I tassi sono stati fissati dall’attuale 0,1% allo 0-0,1%. Inoltre La banca ha anche istituito, in via temporanea, un fondo da circa 420 miliardi di dollari per acquistare o accettare in garanzia titoli di Stato, carta commerciale e asset-backed secuirity.

La mossa è stata dettata dai rischi, sempre più evidenti, al ribasso per l’economia, ha affermato la Boj, a causa del rallentamento economico globale e della persistente forza dello yen e ha annunciato che continuerà a tenere i tassi praticamente allo 0% per risolvere la deflazione, fino a quando non maturerà un outlook migliore sulla dinamica dei prezzi.

La decisione di tagliare i tassi d’interesse è stata presa all’unanimità. Uno dei membri del consiglio ha invece votato contro l’inclusione dei titoli di Stato tra gli attivi su cui si concentreranno gli acquisti del fondo.
I tassi d’interesse erano fermi allo 0,1% da fine 2008. Per far fronte al rapido apprezzamento dello yen la banca centrale era ricorsa lo scorso dicembre alla creazione di una linea di credito a buon mercato per le banche, strumento potenziato in marzo e agosto.

Tokyo, tassi d’interesse azzerati