Telefonia, una vera stangata per i clienti dopo l’addio alle tariffe mensili

L'allarme di Agcom, che teme che dietro il fenomeno ci siano costi maggiori e per di più nascosti ai danni dei consumatori

Il fenomeno della fatturazione ogni quattro settimane (invece che mensile) era cominciato nel 2015 sulla telefonia mobile: Tim, Vodafone e Wind sono passati infatti a offerte ricaricabili con canoni ogni quattro settimane, 28 giorni, invece che una volta al mese. Nel 2016 il fenomeno ha contagiato le tariffe fisse, telefono e internet (per ora quelle di Wind e Vodafone).

Il primo effetto, come si legge in una delibera Agcom, è stato un aumento dell’8,6 per cento annuo dei prezzi (a parità di costo nominale, rispetto alla fatturazione mensile, perché quella ogni quattro settimane avviene 13 volte in un anno).

Con la conseguenza che gli operatori mobili hanno migliorato i ricavi a discapito degli utenti, che a fine anno si sono trovati a pagare una mensilità in più. Come riporta Agcom, è stata “compressa la libertà di scelta degli utenti”. Adesso secondo Agcom è difficile per gli utenti comparare le offerte, dato che ce ne sono con entrambi i tipi di fatturazione. Il che “renderebbe il prezzo incerto“. Per Agcom è un problema soprattutto sulle tariffe fisse, dove regnano abbonamenti post pagati.

Ecco perché secondo Agcom “si rende necessario fissare su base mensile la cadenza di fatturazione nella telefonia fissa” e nelle offerte “convergenti” (con servizi fissi e mobili sotto un unico canone). Nel mobile invece “ritiene opportuno un intervento che garantisca una facile comparazione delle offerte e escluda la possibilità che ulteriori variazioni del periodo di rinnovo delle offerte commerciali nascondano, in realtà, aumenti del prezzo dei servizi interessati”.

Agcom prenderà una provvedimento ad aprile, dopo aver confrontato questo suo orientamento con le opinioni degli operatori e delle associazioni consumatori.

Leggi anche:
Telefonini, aumentano le tariffe: in arrivo la stangata d’autunno
Abolito il roaming, dal 2017 sarà gratis e illimitato
Cellulari, l’Antitrust sanziona principali operatori per servizi non richiesti. Come difendersi
Roaming voce vs roaming dati: a cosa servono, novità sui costi e quando usarli

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Telefonia, una vera stangata per i clienti dopo l’addio alle tar...