Successione: come sbloccare il conto corrente di un parente defunto

Per velocizzare la pratica, fornire alla banca informazioni chiare e complete

La banca, come sappiamo, nonappena riceve la notizia che il proprietario del conto corrente è deceduto, blocca tutto in maniera automatica, impedendo qualsiasi tipo di operazione.
Dunque il conto corrente del defunto viene congelato, e non risulterà possibile prelevare nemmeno per le spese momentanee che in quei casi sono necessarie.
Ma come fare per velocizzare la procedura di successione che normalmente richiede anche più di un anno?

Vediamo quello che è possibile fare, muovendosi in maniera conforme alla legge.
Prima cosa importante è che se nessuno informa la banca dell’avvenuto decesso di un suo correntista, non vi è modo che lo possa scoprire da sola, quindi non operate sui conti prima di comunicare la morte del titolare del conto, perché è contro la legge e vi espone a irrimediabili denunce penali.
Informate l’istituto di credito o personalmente o tramite raccomandata postale.

Una volta fatto questo, la banca bloccherà irrimediabilmente tutto ciò che è intestato al correntista defunto, e non si potrà più fare nulla, neanche se si è cointestatari della persona deceduta.
Nel caso di rapporti di anni con le banche, spesso loro vengono incontro ai parenti permettendo di utilizzare parte del patrimonio per pagare almeno le spese del funerale.

Per entrare in possesso dell’eredità, e quindi sbloccare i conti del defunto, il passo da fare è quello di consegnare all’istituto di credito la copia della dichiarazione di successione, già redatta e consegnata all’Agenzia delle Entrate, con al suo interno i dati dell’intero patrimonio del parente defunto.
La banca fatte le rilevazioni del caso, darà il via libera all’erogazione.

A questo punto gli eredi avranno in mano quello che gli spetta come eredità, con tutto quello che concerne la successione.
L’operazione per quanto si possa snellire e cercare di rendere più veloce, richiederà sempre dei tempi burocratici abbastanza lunghi, e la pazienza è l’unica arma che avrete durante l’attesa della successione tanto attesa.
Importante è fare le cose secondo la legge, e rispettando i tempi che la legge impone.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
Divisione dell’eredità: ecco chi eredita e chi no
Denaro in eredità: come comportarsi con la successione
Bonus casa 36-50%. Cosa accade in caso di vendita o eredità
Quando le sanzioni tributarie colpiscono anche gli eredi

Successione: come sbloccare il conto corrente di un parente defun...