Stop al mutuo per le famiglie in difficoltà sino a luglio

L'Abi e l'associazione dei consumatori hanno raggiunto un accordo, prorogando lo stop al mutuo per le famiglie in difficoltà sino a luglio

Lo stop al mutuo per tutte le famiglie in difficoltà è stato prorogato sino a luglio. L’annuncio è arrivato dall’Abi, che avrebbe raggiunto un accordo con l’associazione dei consumatori. Tutti gli italiani che non ce la fanno a pagare le rate del mutuo e rischiano di perdere la casa, potranno tirare un sospiro di sollievo sino al 31 luglio 2018. L’accordo sulla “Sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie” è stato raggiunto dopo mesi di trattative fra le due parti. L’Abi ha anche diffuso in queste ore un resoconto riguardante lo strumento di sostenibilità della rate a favore di tutte le famiglie coinvolte in questa manovra.

La moratoria per 12 mesi sulla quota capitale del finanziamento (fra mutuo prima casa e il credito al consumo) è stata realizzata per la prima volta nel marzo 2015. Sino ad ottobre 2017 ha interessato ben 16.642 famiglie italiane che hanno avuto la possibilità di sospendere le rate con un controvalore complessivo pari a 475 milioni di euro. Inoltre la maggiore liquidità messa a disposizione nei primi 12 mesi di sospensione è stata, secondo l’Abi, pari a 118 milioni di euro.

Le domande per le varie operazioni di finanziamento al consumo sono state distribuite per il 35,7% al Nord, per il 23% al Centro, per il 41,3% al Sud e nelle Isole. Per quanto riguarda i mutui invece l’Associazione Bancaria Italiana ha registrato un 49,3% al Nord, un 26,4% al Centro e il 24,3% nel Sud e nelle Isole.

Nel frattempo, almeno secondo le prime previsioni, il 2018 sarà un altro anno d’oro per i mutui. A confermarlo, in una recente dichiarazione, anche il presidente della BCE, Mario Draghi. “Ci attendiamo che i tassi rimangano su livelli pari a quelli attuali – ha spiegato – per un prolungato periodo di tempo e ben oltre l’orizzonte dei nostri acquisti netti di attività”.

Stop al mutuo per le famiglie in difficoltà sino a luglio