Quanto guadagna un fisioterapista

Lo stipendio di un fisioterapista varia in funzione del grado di specializzazione e dell’ambito lavorativo in cui questo professionista si trova ad operare

Un fisioterapista è un professionista medico-sanitario specializzato in fisioterapia, una branchia della facoltà di Medicina e Chirurgia che si occupa di prevenire, curare e riabilitare patologie e disfunzioni della motricità. Il suo stipendio si colloca mediamente nella fascia medio-bassa delle professioni sanitarie, ma i guadagni possono variare in maniera significativa in funzione di alcuni fattori specifici, primo fra tutti il fatto di lavorare nel pubblico o nel privato, come professionista autonomo o dipendente. In generale, lo stipendio di un fisioterapista è ritenuto accettabile e molti considerano questa professione decisamente sicura e redditizia. Vediamo nella realtà quanto guadagna un fisioterapista e da cosa dipendono le sue prospettive economiche.

Stipendio fisioterapista in Italia

Per diventare tale ed esercitare l’attività sul campo, un fisioterapista deve aver superato un test di ammissione e aver conseguito una laurea triennale in fisioterapia. Inoltre, è necessario sostenere un esame di Stato abilitante che nel nostro Paese è disciplinato dalla legge 240 del 2010.
Ci sono fondamentalmente due modi di svolgere la professione: come liberi professionisti – magari in uno studio privato – o dipendenti. Si può lavorare in strutture come palestre, centri di riabilitazione, ospedali, cliniche private e case di cura, con paghe orarie che generalmente partono dai 10 euro l’ora.
In Italia, lo stipendio di un fisioterapista che lavora come dipendente di una struttura pubblica o privata oscilla tra i 1100 – 1500 euro al mese.

Stipendio fisioterapista privato

Un fisioterapista che esercita la propria professione in uno studio privato o a domicilio può arrivare a percepire uno stipendio mensile tra i 2000 e 2500 euro. Ciò dipende dalla quantità di clienti che gestisce, il tipo di terapie offerte e il livello di specializzazione.
Come libero professionista, però, il suo compenso è gravato da una serie di oneri fiscali e di spese relative alle attrezzature, la manutenzione ed eventuali collaboratori aggiunti. Lo stipendio di un fisioterapista esperto con uno studio ben avviato può salire a 3000 – 5000 euro al mese.

Stipendio fisioterapista pubblico

Chi non è titolare di uno studio privato può svolgere la professione in strutture come dipendente. In questo caso lo stipendio del fisioterapista è assimilabile a quello di un infermiere e va da un minimo di 1100 a un massimo di 1800 euro mensili. Ciò significa guadagnare meno, ma avere anche meno responsabilità e preoccupazioni. Leggermente diverso il caso del fisioterapista sportivo che può arrivare a percepire anche uno stipendio di 2000 euro al mense a seconda della categoria in cui opera.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanto guadagna un fisioterapista