Sparite le banconote da 200 e 500 euro: “Gli italiani non le usano più”

Lo riferisce il governatore della Banca d'Italia Visco dinanzi alla Commissione Antimafia

In Italia il numero di biglietti da 500 euro "è crollato", le banconote da 500 e 200 euro "sono sostanzialmente sparite" e quelle da 100 "si stanno riducendo". Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, intervenendo dinanzi alla Commissione Antimafia.

"Le banconote da 500 euro in Italia sono crollate – ha detto Visco – vengono portate qui per essere versate ma non vengono più prelevate per essere spese da noi. Il che vuol dire che sono molto usate nel resto del mondo. In Banca d’Italia ci sono stati prelievi per 167mila biglietti da 500 euro, che in termini di quattrini sono 83 milioni di euro, e versamenti per 19,3 milioni di biglietti"

"Io faccio parte del governing council della Bce – ha aggiunto Visco – e posso dire che lì la maggioranza non vuole ritirarle. Il che vuol dire che a noi probabilmente non servono, ma ad altri sì". Altro segnale di un’Europa a due, se non più, velocità.

VEDI ANCHE:
Euro falsi: il 90% sono fabbricati a Napoli. Come riconoscerli
Monete rare: ecco le lire italiane che valgono una fortuna
Nel 2020 addio a contanti e carte di credito: portafogli solo digitali
Pagamenti contactless con Carta o smartphone. Sicurezza a rischio

Sparite le banconote da 200 e 500 euro: “Gli italiani non le usa...