Si può attivare una carta prepagata senza conto corrente?

Dove si può acquistare una carta prepagata e quali sono le migliori carte prepagate con IBAN senza conto corrente. 

Una carta prepagata è una particolare carta di pagamento che permette di effettuare acquisti, in totale sicurezza, sia online sia presso un negozio fisico. Qual è la sua particolarità rispetto ad altre carte, quali la carta di credito e la carta di debito? 

Come si può dedurre dal nome, una carta prepagata è una carta di tipo ricaricabile, non collegata a un conto corrente. Per utilizzarla è dunque necessario mettere sulla carta – tramite le modalità di ricarica possibili a seconda dei casi – l’importo del quale si necessita per poter completare un pagamento. 

Rispondendo alla domanda iniziale, dunque, la risposta è sì, è possibile avere una carta prepagata senza conto corrente, cosa che invece non si può fare con una carta di credito o una carta di debito. Questa peculiarità della carta prepagata è il motivo per il quale può essere utilizzata anche da un soggetto minorenne. 

Supponiamo, per esempio, che un genitore voglia mandare il proprio figlio in vacanza e voglia evitare di dargli troppi contanti: l’utilizzo di una prepagata può essere un ottimo modo per iniziare la sua educazione finanziaria e, allo stesso tempo, controllare tutte le sue spese. 

Scopri qual è la migliore carta prepagata del 2022

Come trovare una carta prepagata senza conto corrente

Grazie a Internet e a una modalità di ricerca diversa rispetto al tradizionale giro di telefonate per scovare la migliore offerta, è possibile trovare in poco tempo la carta prepagata senza conto corrente che si adatta meglio alle proprie esigenze. 

Come è possibile? Attraverso l’utilizzo di un comparatore di carte – come quello messo a disposizione da SOStariffe.it – attraverso il quale si possono valutare, in pochi minuti e con sforzo pari a zero, le migliori offerte disponibili oggi. 

Nel farlo, è bene sapere che le carte ricaricabili possono essere con o senza IBAN. Nel caso delle carte prepagate con IBAN (note anche come carte conto), si avranno a propria disposizione alcune delle operazioni tipiche di un conto corrente, come per esempio la possibilità di fare e ricevere bonifici. 

Un ulteriore elemento da considerare nella scelta di una carta di tipo prepagato sono i costi: oltre a quello di emissione e al costo di mantenimento – che spesso sono assenti – ci sono anche da considerare gli eventuali costi di ricarica (a questo proposito, è possibile che alcune modalità di ricarica siano a pagamento e che altre siano invece gratuite). 

Quali sono le carte prepagate più convenienti: scopri di più

Migliori carte prepagate senza conto corrente

Alla luce di quanto detto fin qui, valutiamo alcune delle soluzioni disponibili oggi e che potranno essere richieste, direttamente online, senza la necessità di dover sottoscrivere un conto corrente

Quanto costa una carta prepagata: risparmia con una carta prepagata online

Una delle banche con le quali è possibile richiedere facilmente una carta prepagata senza conto corrente è UniCredit: tra le sue proposte, ricordiamo la carta prepagata con IBAN chiamata Genius Card

Si tratta di una carta nominativa ricaricabile che potrà essere utilizzata nei negozi di tutto il mondo e per fare acquisti online: ha un costo di emissione pari a 5 euro e prevede un canone mensile di 2 euro (anche se chi ha meno di 30 anni avrà diritto al canone gratuito fino a quando non supererà tale soglia). 

La carta potrà essere controllata dall’applicazione mobile dedicata, oppure da desktop: si potranno verificare i movimenti in qualsiasi momento e la si potrà anche bloccare in modo immediato in caso di furto o smarrimento. 

Questa carta si caratterizza per la sua:

  • sicurezza, grazie alla presenza dei dispositivi UniCreditPass e Mobile token;
  • praticità, per il fatto di poter essere utilizzata per effettuare diverse tipologie di pagamenti e operazioni bancarie;
  • comodità, nella gestione dei pagamenti online e di quelli presso i negozi fisici, non solo in Italia ma anche all’estero. 

Su questa carta è anche possibile accreditare lo stipendio, si possono effettuare ricariche telefoniche dall’app e prelevare presso gli ATM di altre banche con una commissione compresa tra 0 e 2 euro. 

Una soluzione differente da considerare è la carta Tinaba, la quale si riceverà gratuitamente presso la propria abitazione dopo aver effettuato la registrazione a Tinaba (di Banca Profilo) tramite app. 

Si avrà così a disposizione una carta prepagata con le seguenti caratteristiche:

  • appartenente al Circuito MasterCard;
  • zero costi di gestione e possibilità di essere gestita direttamente dall’app Tinaba;
  • assenza di commissioni nascoste;
  • pagamenti tramite Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, FitBit Pay, Garmin Pay, Swatch Pay;
  • primi 24 prelievi gratuiti in Italia;
  • ricaricabile gratuitamente;
  • cashback del 10% su tutti i tuoi acquisti;
  • possibilità di effettuare pagamenti istantanei a costo zero agli altri utenti che hanno Tinaba (solitamente, invece, i bonifici istantanei prevedono commissioni elevate).