Salvini vuole abolire il reato di abuso d’ufficio. Scontro con Di Maio

Nuovo fronte fra i due vicepremier in seguito alle parole del ministro dell'Interno

Abuso d’ufficio nuovo terreno di scontro tra Lega e M5S. Il Carroccio vuole abolire il reato, per i Cinque stelle non se ne parla.

Matteo Salvini è tornato sulla sua intenzione di abolire l’abuso d’ufficio. “Io voglio scommettere sulla buona fede degli italiani, degli imprenditori, degli artigiani, dei sindaci – ha sottolineato – Abbiamo una burocrazia e una paura di firmare atti, aprire cantieri, sistemare scuole, ospedali. Assolutamente”. “Io non so cosa fanno Berlusconi, Renzi, Monti, Di Maio, io faccio quello che ritengo sia giusto per gli italiani, bisogna togliere burocrazia, togliere vincoli, fare, liberare – ha aggiunto -. “Se uno ruba e lo becco, lo metto in galera e se ruba da pubblico ufficiale si prende il doppio della pena ma non possiamo per presunzione di colpevolezza bloccare tutto”. “Io toglierei l’abuso di ufficio, ci sono sindaci che non firmano niente per paura di essere indagati”. “Io non posso bloccare 8 mila sindaci” conclude Salvini.

“Ho sentito dire che qualcuno vorrebbe abolire il reato di abuso d’ufficio. Io ringrazio tutti i sindaci d’Italia per il lavoro che fanno, ma se qualcuno pensa di poter aiutare qualche Governatore abolendo il reato, allora troverà non un muro, ma un argine da parte del M5s“. Lo dichiara il vicepremier, Luigi Di Maio, intervenendo ad Avellino.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salvini vuole abolire il reato di abuso d’ufficio. Scontro con D...