Saldi estivi 2016: le date di inizio saldi in Umbria

Saldi estivi 2016 in Umbria: ecco quando è iniziato e fino a che giorno durerà il periodo più atteso dell'anno dai residenti nella regione umbra

Insieme a quelli invernali, i saldi estivi 2016 in Umbria sono molto attesi sia dai commercianti che dagli acquirenti, in quanto offrono grandi vantaggi ad entrambi. Per quel che riguarda i venditori, questi hanno la possibilità di liberarsi della scorte di magazzino per far spazio alla nuova collezione, pur registrando degli incassi. La clientela, invece, ha un’elevata probabilità di trovare un vero e proprio affare tra gli scaffali dei negozi di abbigliamento, biancheria, scarpe e accessori. Per tal motivo molte persone concentrano in questo periodo dell’anno gli acquisti che prevedono un gran numero di capi, così da poter spendere poco senza rinunciare alla qualità e soprattutto alla quantità.

In virtù di ciò, soprattutto nei primi giorni, l’affluenza nei negozi e nei centri commerciali solitamente è molto elevata. Quest’anno però i saldi estivi 2016 in Umbria, contrariamente a quanto registrato nelle occasioni precedenti, non ha visto il coinvolgimento di una grande fetta della clientela. I commercianti, che hanno iniziato ad applicare gli sconti a partire da lunedì 4 luglio, continuano a sperare che tale trend stazionario possa mutare nelle settimane che li separano dalla fine dei saldi estivi 2016 in Umbria, che è stata fissata a mercoledì 7 settembre.

Fino ad oggi gli sconti che sono stati applicati tendono a non superare il 50% e ciò ha spinto parte dei potenziali acquirenti ad aspettare decurtazioni ben maggiori, che solitamente si registrano verso la fine del periodo dello shopping scontato. Proprio in virtù di ciò, la Federconsumatori ha consigliato a tutti di evitare di acquistare capi di abbigliamento, vestiti e scarpe sui quali sin da subito sono state applicate grandi percentuali di sconto, in quanto questo può essere sintomo di un pezzo appartenente ad una collezione degli anni passati rimasto ancora invenduto.

Inoltre invita tutti i consumatori a prestare molta attenzione quando si effettuano gli acquisti nel periodo dei saldi, in quanto un cartellino, molto spesso, può non essere la reale rappresentazione di uno sconto. Il che vuol dire che può capitare che alcuni commercianti possono applicare delle decurtazioni su prezzi precedentemente aumentati per allettare maggiormente i clienti. Infine la Federconsumatori ricorda che i negozianti sono tenuti, anche nel periodo dello shopping scontato, ad effettuare cambi di merce e ad accettare le forme di pagamento che normalmente vengono ammesse.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saldi estivi 2016: le date di inizio saldi in Umbria