Saldi estivi 2016: le date di inizio saldi in Marche

Saldi estivi 2016 nelle Marche: finalmente ci siamo. Corsa agli acquisti scontati, qualche consiglio e soprattutto molta cautela per evitare di incorrere in truffe

Nastro di partenza per i saldi estivi 2016 nelle Marche. Iniziano le lunghe file e le ore di attesa in negozi di abbigliamento e centri commerciali per cercare di acquistare il capo desiderato ad un prezzo scontato. L’inizio dei saldi estivi permette infatti di ottenere una percentuale di sconto molto appetibile che varia da un minimo del 30% fino ad arrivare all’80%. Attenzione però, in quanto molto spesso ad un prezzo più basso potrebbe non corrispondere un prodotto di qualità se non addirittura fuori moda. Vediamo dunque le date di inizio e fine e diamo qualche consiglio utile.

La data di inizio dei saldi estivi 2016 è stata fissata dalla regione Marche per il 4 luglio. In realtà, già da qualche anno, la partenza di sconti ed offerte da parte dei commercianti vede un leggero anticipo di qualche giorno per permettere una ripresa dei consumi che negli ultimi anni si sono ridotti sempre di più a causa del prolungarsi della crisi economica. Così sulle vetrine dei negozi troviamo le consuete scritte indicanti i saldi già dalla settimana precedente, che rendono felici i consumatori.

Il giorno 1 settembre rappresenta invece il punto di arrivo dei saldi estivi 2016 nelle Marche. Anche in questo caso, ci troviamo di fronte ad un anticipo della chiusura delle condizioni vantaggiose di vendita di ben 2 settimane rispetto ad una data che in media nelle altre regioni italiane è prevista per il 15 di settembre. Gli sconti allettanti hanno fatto prevedere da parte delle associazioni di categoria una spesa media da parte dei consumatori marchigiani oscillante tra i 300 ed i 400 euro pro capite: il tutto destinato a rinnovare il guardaroba tra abiti, scarpe ed accessori di vario genere.

I consigli che possiamo fornire a tutti coloro che si apprestano ad effettuare degli acquisti in saldi sono molto semplici. Attenzione alle etichette dei capi acquistati ed al prezzo su cui viene applicato lo sconto. Molto spesso infatti possiamo trovarci di fronte ad un prezzo più alto rispetto a quello praticato per tutto l’inverno. Occhio, inoltre, a verificare che il capo acquistato sia alla moda ossia della stagione in corso: per quest’anno sono di moda abiti leggeri e casual dai colori molto vivaci. Massima attenzione quindi nell’effettuare le vostre spese. Buoni saldi a tutti i consumatori.

Saldi estivi 2016: le date di inizio saldi in Marche