Saldi estivi 2016: le date di inizio saldi in Lombardia

Saldi estivi 2016 Lombardia: manca meno di un mese alla data di inizio. A Milano cominceranno il 5 luglio e dal giorno seguente tutti gli altri comuni

I saldi estivi 2016 in Lombardia cominceranno mercoledì 6 luglio ad eccezione di Milano, che avvierà le promozioni estive il giorno prima, ovvero martedì 5 luglio 2016. L’anticipo dei saldi avverrà anche in tutti i principali capoluoghi italiani. Inoltre, contrariamente a quanto accade di solito, l’avvio delle promozioni non avverrà di sabato, bensì in un giorno settimanale. Tuttavia, poiché i saldi estivi 2016 in Lombardia dureranno circa 60 giorni, ci sarà tutto il tempo per accedere agli sconti tanto attesi. Per prepararsi al meglio all’inizio dei saldi estivi, è sempre bene controllare i prezzi di partenza.

In questo modo è possibile accertare che sia stato applicato uno sconto reale rispetto al prezzo di listino. Su ogni oggetto in vendita deve essere applicato un cartellino contenente il costo originale e la percentuale di sconto applicata. Inoltre, è importante sapere che, anche durante il periodo promozionale, il materiale difettoso potrà essere sostituito, ovviamente dietro presentazione dello scontrino ed entro 7 giorni dalla data di acquisto.
Per quanto riguarda la possibilità di provare la merce, invece, non sussiste obbligo per il negoziante.

Per chi non potrà partecipare subito ai saldi estivi 2016 in Lombardia, si comunica che normalmente gli sconti più elevati vengono esposti quando ci si avvicina alla conclusione del periodo. Gli sconti iniziali, pari al 20% e 30%, tendono a raggiungere la soglia del 70% verso la fine delle promozioni. Attenzione comunque alle spese eccessive! Molti studiosi del comportamento affermano che la presenza di offerte promozionali spesso porta i consumatori a spendere più di quanto vogliano in realtà. Pertanto, a chi ha un budget di spesa limitato, si consiglia sempre di valutare attentamente quali articoli siano realmente necessari.

I saldi estivi 2016 in Lombardia riguarderanno diversi ambiti commerciali. Primi fra tutti, sicuramente il settore abbigliamento ed elettronica, che risultano essere i più attraenti per i consumatori. Da non dimenticare, tuttavia, anche l’arredamento e gli elettrodomestici. A queste categorie è possibile abbinare, in casi particolari e fino alla fine dell’anno, la richiesta di detrazione fiscale che, nella sostanza consiste in un rimborso pari al 50% della spesa. Insomma, i saldi estivi sono un’opportunità, da valutare con cura e sotto ogni punto di vista per ottenere i massimi benefici.

Saldi estivi 2016: le date di inizio saldi in Lombardia