Royal Baby, 300 milioni di euro l’indotto generato tra souvenir e turismo

Trecento milioni di euro, tra souvenir e turismo è la "dote" stimata che porta con sé il Royal Baby

A Londra, la febbre da Royal Baby è alle stelle. I turisti sono raddoppiati; i corsi pre-parto al St Mary’s Hospital, scelto da Kate, hanno registrato un’affluenza record; i gadget della Royal baby Collection ("To celebrate the birth of the royal baby, first child of H.R.H. the Duke and Duchess of Cambridge") impazzano a ogni angolo di strada; i bookmaker accettano scommesse a ritmo serrato.

Secondo le stime del Centre for Retail Research, il bebè ha già generato un indotto ufficiale da 243 milioni di sterline, più di 280 milioni di euro. Palloncini, tazze, portachiavi, magliette, piatti: un merchandising inflazionato e kitsch invade vetrine, chioschi, e bancarelle ambulanti, riuscendo a sedurre le tasche più insospettabili…
Altri 42 milioni di euro circa sono quelli previsti dalle vendite di souveninr all’estero.

Polisblog riporta che "Carlo sta progettando di vendere delle scarpine speciali da neonato fatte a mano in un negozio della sua fattoria biologica di Highgrove (i cui profitti vengono normalmente devoluti in beneficenza), mentre Carole e Michael Middleton, i nonni materni, hanno aggiunto una serie di gadget per bebè al loro catalogo di oggettistica per party (e in questo caso il ricavato non pare destinato a opere di carità: la famiglia di Kate è già stata accusata di approfittare della parentela reale)".

Nelle ultime settimane, i bookmaker di tutto il Regno Unito hanno raccolto più di un milione di sterline (circa 1,16 milioni di euro) in scommesse.  Si punta su tutto nomi in primis (Alexandra, Elisabeth, Diana se femmina, James o Phillip se sarà un maschio); il colore dei capelli, la data di nascita e chi sarà, tra i i due genitori, colui che terrà in braccio l’erede all’uscita dall’ospedale.
I bookmaker inglesi hanno persino colto al volo le dichiarazione di David Beckham che proponeva di dare il proprio nome all’erede: il nome dell’ex calciatore del Manchester United era quotato 250 volte la scommessa.

Intanto la ristrutturazione di Kensington Palace, la residenza designata ad accogliere William, Kate e il bebé, costa agli inglesi 1 milione di sterline. Denaro che i sudditi spendono volentieri, considerato il business generato dall’arrivo del Royal Baby.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Royal Baby, 300 milioni di euro l’indotto generato tra souvenir ...